I giocatori professionisti sanno bene quanto possa essere determinante possedere un mouse di qualità durante le situazioni più concitate. Che si tratti di precisione nei controlli, di personalizzazione dei pulsanti, di affidabilità nei movimenti o di reattività, un mouse gaming di fascia alta è senza dubbio necessario per dare il meglio di sé durante le più intense competizioni, ed è dunque necessario poter contare su una panoramica chiara sui migliori mouse gaming in commercio.
Ciò non toglie ovviamente che qualsiasi giocatore possa cercare il giusto comfort nel momento in cui si gode il suo bel first person shooter su Steam o il MOBA di turno.
Fortunatamente esistono proposte per tutte le tasche, che permettono un’ampia scelta per accontentare ogni tipo di giocatore, dal più casual al più hardcore. Nella speranza di potervi evitare qualche fastidioso tunnel carpale, vi presentiamo la nostra guida all’acquisto, proponendovi i migliori mouse sulla piazza in base alla tipologia di gioco. Ovviamente vi invitiamo a esprimere i vostri pareri nei commenti a fondo articolo, specie se desiderate segnalare ulteriori prodotti: cercheremo di reperirne un esemplare al più presto per effettuare i nostri test in maniera approfondita.

I migliori mouse da gioco

*Nota* I modelli qui presenti e identificati come i migliori mouse gaming sono elencati per ordine di prezzo, ma invitiamo i lettori a leggere le nostre analisi per scoprire quale sia più adatto alle proprie esigenze. Più costoso non significa necessariamente migliore per qualsiasi tipologia di gioco, ciascuno dei modelli eccelle in un campo piuttosto che in un altro.

| CM Storm Xornet II |

storm xornet ii
DPI 2.000
Ideale per Vario
Prezzo consigliato 30€
Acquista su Amazon

Se state acquistando un nuovo PC da gioco e avete già impiegato tutto il vostro budget nell’acquisto di schede video costose e monitor all’avanguardia, Cooler Master Storm Xornet II (si tratta dell’aggiornamento di quest’anno) è il mouse adatto alle vostre esigenze. E’ infatti estremamente economico, ma lo straordinario rapporto tra qualità e prezzo ne fa un punto di partenza imprescindibile per quei giocatori che vogliano passare all’esperienza PC, nonché uno dei migliori mouse gaming di fascia bassa, se non il migliore in assoluto.
Caratterizzato da dimensioni compatte e da una presa ad artiglio, Storm Xornet è un mouse gaming multi-purpose, capace di offrire una buona esperienza con molti generi videoludici diversi. In particolare, l’ottima ergonomia e lo spazio per il pollice gommato rendono questo prodotto adatto anche a sessioni di gioco prolungate, dunque gli amanti di strategici e gestionali troveranno nello Xornet un ottimo compagno d’avventure.
La risoluzione è di “soli” 2000ppi, valore che può apparire basso per i giocatori più esigenti, ma che considerato il prezzo budget è comunque sufficiente. In linea di massima, ci siamo trovati piuttosto bene nel gioco con sparatutto in prima persona e con MOBA, identificando come unica mancanza la dotazione di pulsanti configurabili, elemento che mina un po’ l’esperienza con il genere MMORPG.


| Logitech G302 Daedalus Prime |

Logitech G302 Daedalus Prime
DPI 4.000
Ideale per MOBA
Prezzo consigliato 50€
Acquista su Amazon

Logitech ha maturato nel corso degli anni una grande esperienza nel campo delle periferiche PC e, per quanto questo G302 non faccia parte della fascia alta del mercato, si tratta comunque di un mouse ottimo per chi voglia giocare bene spendendo relativamente poco.
Questo modello è pensato soprattutto per un utilizzo con il genere MOBA, in virtù di una altissima affidabilità e di un ciclo di vita dichiarato in 20 milioni di click e 250Km percorsi.
Nei nostri test siamo rimasti sorpresi dalla precisione dei click, non abbiamo rilevato alcuna mancanza, paradossalmente nemmeno in situazioni di rallentamento dovute al carico sul PC.
Il design è molto semplice, pulito, non cerca di stupire eppure trova un connubbio elegante tra praticità, comfort e un gradevole minimalismo. Considerato il prezzo decisamente abbordabile non avrebbe molto senso stare a cercare un design all’ultimo grido: G302 è un buon mouse ottico, fa il suo lavoro e lo fa con eleganza, grazie anche a una luce azzurra che accompagnerà i nostri movimenti.
Il dispositivo è naturalmente dotato di switch per regolare la risoluzione del movimento (DPI), mentre sul lato sinistro sono presenti due pulsanti configurabili, abbastanza agevoli da raggiungere col pollice in posizione di riposo.
Sottolineiamo che si tratta di un mouse con filo, e che l’utilizzo è previsto solo per destrorsi.


| Turtle Beach Grip 300 |

turtle beach grip 300
DPI 4.000
Ideale per FPS
Prezzo consigliato 50€
Acquista su Amazon

Pur senza eccellere in nessun campo particolare, questa proposta di fascia intermedia di Turtle Beach è concettualmente simile allo Storm Xornet di Cooler Master, ovvero un mouse tuttofare dotato di un buon rapporto qualità prezzo, buono in po’ in tutte le situazioni. Il design è molto semplice, manca un grip particolarmente forte, ma in generale abbiamo apprezzato lo stile minimalista ed elegante del modello in questione. Manca purtroppo un alloggiamento per poggiare il pollice, ma considerate le dimensioni davvero ridotte di questo Grip 300 non ci si può lamentare più di tanto. La risoluzione arriva a un massimo di 4.000 DPI, e le performance lo rendono un buon dispositivo per i first person shooter, mentre le prestazioni non sono proprio eccellenti per quanto riguarda i titoli con molti menu, e in particolare i real time strategy, i MMORPG e i giochi di ruolo di stampo occidentale tendono a non essere l’ideale.
In linea di massima, pur non essendo uno dei migliori mouse in commercio se pensiamo alle singole tipologie di gioco, considerato il prezzo budget e il design piacevole si tratta di un buon prodotto, che non deluderà chi è alla ricerca di un dispositivo ibrido, pur sapendo che esistono soluzioni migliori ma -nella maggior parte dei casi- più costose. Ci auguriamo che Turtle Beach continui ad interessarsi ai diversi segmenti del mercato PC, perché questo suo primo tentativo con Grip 300 è andato decisamente bene.


| Corsair Vengeance M65 |

corsair vengeance m65
DPI 8.200
Ideale per FPS
Prezzo consigliato 70€
Acquista su Amazon

Probabilmente il miglior modello in questa nostra guida per quanto riguarda il rapporto qualità prezzo, e in generale uno dei migliori mouse gaming se pensiamo al costo e alla qualità. Non è comodo quanto il DeathAdder di Razer, ma si tratta di un dispositivo estremamente preciso, capace di raggiungere gli 8.200 DPI, praticamente inutili per la maggior parte dei giocatori, ma che certamente alcuni sapranno sfruttare. Ovviamente il valore può essere regolato, passando attraverso risoluzioni intermedie, che garantiranno una velocità di spostamento ideale per tutti gli schermi, multimonitor inclusi.
L’utente potrà modificare l’assetto del mouse per cercare una configurazione il più possibile comoda per la propria mano: è possibile intervenire sulla distribuzione del peso e sulla zona riposo del pollice, grazie a una struttura modulare delle parti.
Il sensore è di tipo laser, elemento da tenere in gran considerazione, in quanto i giocatori professionisti preferiscono rivolgersi a tecnologie ottiche. I risultati che abbiamo ottenuti sono stati comunque ottimi, in particolare durante le sessioni con titoli FPS, dove non abbiamo riscontrato alcuna mancanza di precisione o di input lag. Fondamentalmente dipende molto dal tipo di utente, e da quanto facciate sul serio. La maggior parte dei giocatori “normali” non noterà alcuna differenza con un dispositivo ottico, mentre i professionisti o chi è impegnato in attività di e-sport vorrà forse puntare ad altro.


| Razer DeathAdder Chroma |

razer deathadder chroma
DPI 10.000
Ideale per RTS, Gestionali
Prezzo consigliato 80€
Acquista su Amazon

I giocatori PC più esperti conosceranno bene le diverse serie Chroma di Razer, contraddistinte da una qualità molto elevata, colorazioni sgargianti, pienamente personalizzabili e – purtroppo – prezzi spesso poco proponibili per l’utente medio. Il mouse ottico DeathAdder è una presenza fissa in numerose competizioni di alto livello, e l’edizione Chroma presentata sul finire dello scorso anno mantiene alto il nome di questo brand, confermandosi come uno dei migliori mouse gaming attualmente disponibili.
Si tratta di un dispositivo estremamente comodo, pensato per sessioni di gioco prolungate, che si sposa bene con partite che possono protrarsi a lungo, vedi con i generi strategici, gestionali e via dicendo. Il comfort è garantito dalla scelta di materiali morbidi e a grip elevato, che garantiscono una presa sicura a prescindere dal tipo di impugnatura (funziona bene sia con presa da palmo che ad artiglio).
Diversamente dagli altri device della serie Chroma, questo DeathAdder risulta un prodotto piuttosto economico, collocato al di sotto degli 80€, cosa che permette un buon rapporto qualità prezzo.
I tasti addizionali a nostra disposizione sono 2, collocati anche in questo caso a portata di pollice.
Muoviamo un appunto al lato software di questo prodotto: DeathAdder Chroma non è dotato di una memoria interna, ma si affida al cloud per conservare i propri dati, cosa che potrebbe far storcere il naso a più di un utente. Sarà necessario utilizzare il software di Razer per modificare le impostazioni, e l’idea di dover installare un programma in ciascun PC su cui useremo il device è francamente fastidiosa. Un problema che tutto sommato riusciamo a perdonare, considerato che parliamo di uno dei migliori mouse attualmente in commercio.


| Razer Naga Epic Chroma |

razer naga epic chroma
DPI 8.200
Ideale per MMORPG
Prezzo consigliato 100€
Acquista su Amazon

A mani basse il miglior mouse disponibile per chi ami dedicarsi agli MMO. Rispetto allo scorso anno, questa nuova edizione ha subìto un rincaro dovuto all’elevato livello di personalizzazione della serie Chroma.
Chiariamo subito che si tratta di una periferica piuttosto grande, poco adatta a un pubblico femminile o a chi abbia delle mani piccole. La presa è da palmo, quindi se tendete a usare mouse ad artiglio potrebbe essere necessaria un po’ di pratica. Con la necessaria abitudine, questo Naga Epic Chroma si rivela decisamente comodo, e diventerà un compagno imprescindibile di qualsiasi amante degli MMO, grazie a ben 12 tasti a portata di pollice, scroller attivabile in 3 diversi modi e 2 pulsanti centrati. Considerando anche i due pulsanti standard si arriva a un totale di ben 19 diversi input. E non preoccupatevi di quei 12 tasti collocati vicino al pollice: grazie a ottimi switch meccanici e alla sensazione sotto il dito sarà facile riconoscerli, a patto chiaramente di fare un minimo di pratica.
Questo modello è pensato per un utilizzo sia wired che wireless, il che è a nostro avviso un bene. Essendo maggiormente indirizzato agli MMO, l’uso senza fili non compromette più di tanto la maggior parte delle sessioni di gioco, e avere la possibilità di passare al wired è un’opzione sempre possibile, magari in occasione di raid o scontri che richiedano maggiore precisione. Da quanto abbiamo visto comunque non esiste una reale differenza nel tracking e nella costanza tra modalità wireless e wired.
Bisogna dire che questo dispositivo dà il meglio di sé solo ed esclusivamente con il genere MMO, dunque se amate anche altre tipologie di software potrebbe essere sensato orientarsi su qualcosa di più generalistico. Se WoW e Final Fantasy XIV sono invece il vostro pane quotidiano state certi che non rimarrete delusi dalle prestazioni di questo dispositivo, senza dubbio uno dei migliori mouse (diciamo anche il migliore) per tutti gli appassionati di questo genere di giochi.


| Logitech G900 Chaos Spectrum |

 logitech g900
DPI 12.000
Ideale per Vario
Prezzo consigliato 160€
Acquista su Amazon

Anche Logitech si dà alle lucine con lo straordinario G900 Chaos Spectrum, un prodotto costoso e pensato per la fascia enthusiast, o per chi voglia investire parecchio denaro su un mouse che duri nel tempo e che soddisfi quasi ogni esigenza.
A conti fatti, Logitech G900 Chaos Spectrum non è soltanto uno dei migliori mouse attualmente in commercio, ma anche il migliore che ci sia capitato di provare per gli FPS, gli strategici e i gestionali, il che è davvero inaspettato se consideriamo che stiamo parlando di un dispositivo wireless.
Questa periferica ha un input lag quasi indistinguibile da quello di un mouse da gioco con cavo, cavo che tra l’altro è comunque possibile collegare in qualsiasi momento, proprio come con il buon Logitech G700s.
G900 è estremamente leggero, ha un design che si adatta alla perfezione sia ai mancini che ai destrorsi senza sacrificare la comodità d’uso e permettendo nel contempo sia una presa ad artiglio che una da palmo.
I pulsanti laterali sono magnetici, è possibile staccarli da un lato e metterli su quello opposto in base alle preferenze.
Il dispositivo è dotato di una memoria integrata che permette di salvare le impostazioni, dunque chi cambia spesso PC o si ritrova a competere durante raduni e simili non avrà problemi.
Interessante come questo mouse riesca a comportarsi in maniera ottimale prescindendo dalla superficie su cui lo utilizzeremo, merito di frequenze che variano cercando quelle meno “trafficate” per garantire un’esperienza priva del minimo intoppo.
Con ogni probabilità non sfrutterete mai quei 12.000 DPI, ma sono lì, e se vi andasse di giocare su una configurazione multi-schermo da 12K avrete pane per i vostri denti.
Uno dei migliori mouse che abbiamo provato negli ultimi anni, il top quasi per tutto, ad eccezione dei MMORPG e – forse – dei MOBA.