Tantissima roba a ottobre, come del resto avviene quasi ogni anno. Sarà un mese quasi impossibile per la maggior parte dei videogiocatori, saremo chiamati a scegliere a cosa dedicarci e cosa invece inserire nel nostro backlog.
C’è una varietà notevole di prodotti, fra tanti videogame che aspettavamo da tempo e alcuni indie davvero stuzzicanti.

Il videogame più atteso del mese (e per alcuni il più atteso dell’anno) è Super Mario Odyssey, per Switch. Segnerà il ritorno di questo franchise ai platform 3D open sulla falsariga di Mario 64. L’ultimo capitolo della serie con una struttura di questo tipo è stato Super Mario Sunshine, su GameCube.

Mario a parte, i videogame di assoluto richiamo sono numerosi, quindi cominciamo a dargli un’occhiata, come sempre in ordine di uscita.

03/10 – Forza Motorsport 7 | PC, XBO

Forza Motorsport arriva al settimo episodio della serie regolare, pronto a soddisfare i desideri degli appassionati di automobilismo.
Dopo lo spin off Forza Horizon 3, questo sarà il primo vero Forza Motorsport ad arrivare su PC. Significa in fondo che non è più una vera esclusiva per Xbox, ma questo non significa che il franchise sia diventato meno importante.
I numeri sono di tutto rispetto: si parla di oltre 700 vetture, 32 locazioni differenti e oltre 200 tracciati considerando le diverse configurazioni.

Su entrambe le piattaforme l’avversario più agguerrito sarà probabilmente Project Cars. Nonostante il secondo capitolo non abbia propriamente convinto, il target è molto simile. Parliamo infatti di due videogame altamente personalizzabili, dotati di modelli di guida che si adattano bene alle diverse esigenze. L’impostazione tende in generale al realismo, ed è possibile raggiungere un ottimo compromesso nella fisica. Siamo sotto i risultati di Assetto Corsa, ma ben oltre quanto fatto ad esempio da Gran Turismo.

Tra le altre cose, Forza Motorsport 7 supporterà Xbox One X offrendo fin dal lancio della console un sensibile miglioramento grafico. Più in dettaglio, il gioco girerà a risoluzione 4K nativa e 60 frame al secondo. Sulla versione base della macchina si manterrà la stessa fluidità, ma la risoluzione scenderà a 1080p.

Forza Motorsport ci ha sempre abituati molto bene, ed è oggi una delle IP di maggior rilievo di casa Microsoft. Non c’è motivo per cui questo capitolo debba essere inferiore ai precedenti, ci si aspettano grandi cose.
Al momento la grande incognita è la versione PC. Beh, non è esatto, la grande incognita in realtà è Windows Store, che come al solito non riesce a garantire un’esperienza soddisfacente. Sono già in tantissimi gli utenti che non sono riusciti a scaricare il gioco (nel preload), i problemi sono molteplici. Quando si tratta di scaricare 90GB un’interruzione nel servizio e la necessità di ricominciare da capo non è proprio igienica.

05/10 – A Hat in Time | PC, PS4, XBO

A Hat in Time è una delle sorprese indipendenti di questo mese. E’ un platform 3D sulla falsariga di Super Mario, ovvero un collect-a-thon. Potremo esplorare cinque macro-mondi che dovrebbero tenerci impegnati per un buon numero di ore.

Il videogame è stato finanziato attraverso Kickstarter e sviluppato con Unreal Engine. L’idea era di creare un platform game con un approccio quasi da open world, con mondi estremamente ampi. Secondo gli sviluppatori sono tra i più vasti mai apparsi in un platform. Ovviamente ci saranno tante cose da fare, il team promette che andarsene in giro sarà molto interessante. Grazie agli stretch goal raggiunti su Kickstarter saranno inoltre rilasciati due mondi addizionali come DLC gratuiti, ovviamente dopo il lancio.

A Hat in Time sarà interessante anche per chi ama il multiplayer cooperativo. Potremo infatti giocare in compagnia di un amico in multiplayer locale attraverso schermo condiviso. La versione PC godrà inoltre del supporto al multiplayer online. Purtroppo sembra comunque che al lancio dovremo accontentarci di giocare in solitaria, l’aggiornamento per le modalità cooperative arriverà solo in seguito.
Il gioco supporterà su Steam le mod e il workshop, dunque è presumibile che il supporto della community allungherà il ciclo vitale del prodotto.

a hat in time

A Hat in Time mi ha colpito immediatamente grazie a un’estetica molto piacevole. Il gioco dimostra di avere una certa personalità, desidera tributare il passato senza restare un semplice clone di prodotti migliori. L’idea di giocare in cooperativa con un platform è poi a dir poco intrigante. Cercheremo di metterci le mani sopra al più presto!

10/10 – La Terra di Mezzo: L’Ombra della Guerra | PC, PS4, XBO

La saga de Il Signore degli Anelli ha portato alcuni giochi di qualità ed altri decisamente dimenticabili. Alla prima categoria appartiene l’ottimo L’Ombra di Mordor, ed è ora tempo di dare spazio al seguito. L’Ombra della Guerra continuerà con le avventure di Talion e Celebrimbor, riportandoci nella Terra di Mezzo contro le forze di Sauron.
Si riprende e migliora l’ottimo Nemesis System, che ci permetterà di sfidare gli ufficiali degli orchi e piegarli al nostro volere. In questo modo potremo elaborare strategie complesse per semplificare le missioni.

Secondo le informazioni diffuse l’Ombra della Guerra avrà un sistema di combattimeno più “ruolistico” e meno da action game. In effetti ne L’Ombra di Mordor era sufficiente avere un buon colpo d’occhio per sopravvivere a masse di avversari semi-infinite. Si suppone che il nuovo videogame offrirà un approccio più tattico agli scontri. Sembra che anche il ciclo giorno/notte avrà una certa importanza, modificando il comportamento dei nemici.

Sarà implementato anche un nuovo sistema, denominato Follower (Seguaci). Potremo contare infatti sul supporto di altri personaggi, in base al modo in cui ci comporteremo con loro.
Warner ha purtroppo voluto implementare un sistema di loot box attraverso micro transazioni. La cosa ci ha fatto incazzare non poco, considerato che parliamo di un gioco venduto a prezzo pieno. Ovviamente sarà sufficiente non supportare tale feature per esprimere il proprio dissenso.

La Terra di Mezzo: L’Ombra della Guerra dovrebbe migliorare tutti i principali elementi de L’Ombra di Mordor, passando questa volta a un sistema di combattimento più strategico e meno permissivo. Auguriamoci che la giocabilità sia all’altezza del predecessore e che la trama ci lasci nuovamente soddisfatti.

12/10 – Yono and the Celestial Elephants | PC, NSW

Dichiaratamente ispirato a The Legend of Zelda, Yono and the Celestial Elephants è un’interessante proposta indipendente di questo mese. Uscirà su PC Windows e, in esclusiva console, su Nintendo Switch.
E’ un adventure in terza persona, fortemente incentrato sulla risoluzione di puzzle ambientali. Tributando il classico di Miyamoto e Aonuma, il gioco offrirà anche tre dungeon con tanto di boss e giustamente ricchissimi di enigmi.

Ci saranno quattro città esplorabili, NPC con cui interagire, negozi in cui acquistare oggetti e missioni secondarie da attivare. Sembra che i contenuti non mancheranno, non c’è che dire. Ovviamente il titolo sarà proposto a prezzo budget.

Sarà interessante notare la risposta del pubblico di Switch, che ci è sembrato particolarmente sensibile alle produzioni indipendenti. Lo stile grafico sembra delizioso, bisogna adesso scoprire se il gioco offrirà anche un livello di difficoltà adeguato.

yono and the celestial elephantsYono and the Celestial Elephants potrebbe essere uno dei videogame indipendenti più validi del prossimo mese. Certo, è ancora presto per trarre delle conclusioni, ma quanto visto dai trailer lascia ben sperare.
Attendiamo speranzosi.

13/10 – The Evil Within 2 | PC, PS4, XBO

Con The Evil Within 2 Bethesda cercherà di aggiustare il tiro dopo un primo episodio che non ha raggiunto le vendite sperate. Il gioco non era proprio terribile, ma aveva svariate mancanze che non gli hanno permesso di brillare. Il nuovo capitolo ci mette nei panni del detective Sebastian Castellanos, alla ricerca della figlia.

La struttura sarà ancora una volta quella tipica di un survival horror in terza persona. Ci saranno tre livelli di difficoltà, e lo stesso Shinji Mikami consiglia di iniziare con quello più basso. Mikami che tra l’altro, come saprete, è anche il papà della famosissima serie di Resident Evil.
Rispetto al precedente videogame avremo mappe più grandi e sarà possibile procedere in modi diversi. L’approccio al gameplay dovrebbe concedere una certa libertà al giocatore. Fondamentalmente potremo scegliere se confrontarci con gli avversari o se sgattaiolare sfruttando le meccaniche stealth.

Un nuovo sistema ci consentirà di tenere traccia degli obiettivi secondari e dei punti di Risonanza. Potremo anche andarcene liberamente in esplorazione alla ricerca di risorse. Queste serviranno a craftare oggetti o munizioni. Le risorse saranno comunque difficili da reperire, l’impostazione è pur sempre quella di un survival.

the evil within 2 nrsThe Evil Within 2 dovrebbe mettere una pezza su tutte (si spera) le mancanze del suo predecessore. Più di tutto ci interessa che storia e sceneggiatura vengano curate con maggiore attenzione. Le meccaniche del gameplay dovrebbero risultare sufficientemente approfondite, aspettiamo di vedere il risultato.

17/10 – ELEX | PC, PS4, XBO

ELEX è un gioco di ruolo action piuttosto ambizioso che ha catturato l’attenzione della stampa ormai da qualche mese. E’ sviluppato dai creatori della serie Gothic, dunque le aspettative sono a dir poco elevate.
Esploreremo un grande mondo aperto, l’ambientazione è post-apocalittica. Saremo chiamati a prendere innumerevoli decisioni che determineranno la moralità del nostro personaggio.

L’elemento più importante della storia riguarda una particolare risorsa che garantisce alle persone dei poteri straordinari. Fondamentalmente dovremo scegliere se lasciar dominare la nostra umanità o se sacrificarla in nome della magia. Questa comporta infatti la perdità dell’empatia e della sensibilità, trasformando in creature fredde e distaccate.

L’esplorazione si svolgerà sia in orizzontale che in verticale. Potremo infatti sfruttare un jetpack che ci consentirà di raggiungere alture teoricamente inaccessibili.
Il sistema di combattimento in tempo reale permetterà di eseguire tattiche avanzate sia dalla distanza che negli scontri ravvicinati. Dovrebbe quindi riuscire ad adattarsi ai gusti dei giocatori.

elexL’ambientazione di ELEX è convincente, e il retaggio degli sviluppatori lascia ben sperare riguardo la sceneggiatura. Auguriamoci solo che il calo qualitativo visto in Gothic 3 non sia indicativo della bontà del nuovo videogame.

17/10 – South Park: Scontri Di-Retti | PC, PS4, XBO

Il primo South Park è stato senza dubbio uno dei migliori giochi di ruolo della passata generazione. Esilarante, scorrettissimo, cattivo, e brillante come solo Stone e Parker sanno fare. Adesso si cerca di bissarne il successo con il seguito, Scontri Di-Retti. Per la gioia di tutti i videogiocatori, questa volta riusciremo a cavarcela senza censure anche su console.

Il nuovo videogame è ancora una volta un gioco di ruolo con sistema di combattimento a turni. L’idea è di offrire nuovamente un feeling identico a quello degli episodi della fortunata serie televisiva, l’impostazione grafica ci darà la sensazione di trovarci dentro uno degli episodi dello show.

Il livello di personalizzazione sarà notevolmente incrementato rispetto al precedente capitolo. Questa volta potremo scegliere tra ben 12 classi che modificheranno il gameplay in maniera sostanziale. Durante la creazione del personaggio potremo sceglierne sia il sesso che la razza. Non sarà una semplice variante estetica: il sesso determinerà in che modo gli NPC si relazioneranno con noi, la razza servirà a scegliere il livello di difficoltà. Naturalmente il livello difficile coincide con la scelta di un personaggio afro-americano… stima e rispetto per gli sviluppatori.

south park scontri di-rettiSouth Park: Sconti Di-Retti si preannuncia come uno dei giochi di ruolo più divertenti e dissacranti di sempre. Dopo esserci immersi per decine e decine di ore in un capolavoro come Divinity: Original Sin II non vediamo l’ora di continuare a sguazzare nel genere ruolistico cambiando però completamente registro e preparandoci a una sana dose di risate e volgarità.

27/10 – Super Mario Odyssey | NSW

Eh sì, Nintendo continua la sua marcia trionfale con Switch rispettando i tempi e accompagnando la nuova console con l’attesissimo Super Mario Odyssey. In tanti chiedevano a gran voce un terzo capitolo della serie Galaxy, ma il colosso di Kyoto ha preferito proporre qualcosa di totalmente inedito.

Dubitare della qualità di un capitolo della serie regolare di Mario a questo punto non avrebbe davvero senso. Super Mario Odyssey è un platform 3D aperto, sullo stile di Mario 64 e Mario Sunshine. Tra le nuove ambientazioni abbiamo visto anche una città realizzata su stile realistico, molto diversa dai vecchi mondi a tema del franchise.

Grande importanza sarà data in questo episodio al cappello di Mario. Potrà essere lanciato per colpire i nemici o per sfruttarlo come piattaforma su cui saltare. Il cappello ci permetterà inoltre di “impossessarci” di alcuni avversari, personaggi o oggetti. Ogni trasformazione darà accesso a mosse e abilità uniche. Un uso accorto delle trasformazioni sarà necessario per raggiungere gli obiettivi nei diversi Regni.
Rinnovata anche l’utilità delle monete, che potranno essere utilizzate per comprare nuovi indumenti e cappelli.

Super Mario OdysseySuper Mario Odyssey promette di riportare ad altissimi livelli il nome di Mario, dopo un 3D World che è piaciuto ma non ha esaltato. In effetti gli standard imposti da Super Mario Galaxy non sono proprio facilissimi da raggiungere. Odyssey sembra però avere tutte le carte in regola.

27/10 – Assassin’s Creed Origins | PC, PS4, XBO

Gli ultimi Assassin’s Creed hanno raggiunto il mercato praticamente “rotti”, afflitti da un gran numero di bug e venendo aspramente criticati. Ubisoft ha deciso di fare una pausa, ha raccolto le idee, si è presa il suo tempo ed è ora pronta a riprovarci.

Assassin’s Creed Origins porta una ventata d’aria fresca alla serie, introducendo tante nuove idee. Rimane un’impostazione di base da adventure in terza persona. La mappa ha una struttura aperta, saremo liberi di esplorarla in lungo e in largo. Non c’è però il verticalismo degli episodi precedenti, marchio di fabbrica rimpiazzato da un’aquila che ci farà da companion.

Ci sarà una storia principale da seguire, ma potremo anche distrarci con innumerevoli quest secondarie. Saranno una maniera sensata di investire il nostro tempo, permettendoci di migliorare armamentario ed equip.
Il sistema di combattimento è stato rivoluzionato, adesso c’è un approccio molto più action. Gli attacchi colpiranno ad area con un sistema a hitbox, non si limiteranno ad un uno contro uno. Questo significa che gli scontri saranno molto più dinamici, richiedendo anche maggiore abilità da parte del giocatore.

assassin's creed originsAssassin’s Creed Origins è da intendersi come un reboot della serie. La mole di cambiamenti introdotti spaventerà forse gli appassionati di vecchia data, ma riteniamo fosse davvero arrivato il momento di svecchiare la formula di questo franchise. Staremo a vedere se le nuove meccaniche saranno miscelate in maniera coerente e sensata.

27 – Wolfenstein II: The New Colossus | PC, PS4, XBO

Ammazzare nazisti è un vizio di tanta gente, e Wolfenstein permette da anni a milioni di persone di sfogare i propri istinti selvaggi. Nella virtualità.

Ancora una volta il videogame sarà ambientato in un passato alternativo, in questo caso il 1961. Vestiremo i panni di un sempre leggendario B.J. Blazkowicz, ancora cattivissimo e col mascellone arrabbiato.
Come per gli altri first person shooter partoriti da id Software, immaginiamo che anche in questo caso il valore del gioco starà quasi interamente nel level design. In termini di novità infatti non c’è moltissimo, solo la possibilità di utilizzare in dual wield armi differenti e la presenza di un’ascia con cui fare a pezzi i nemici.

Bethesda ha confermato che il videogame sarà rilasciato in seguito anche su Nintendo Switch. Si tratta di un titolo importante per la console Nintendo, che da anni non gode di grande supporto in termini di FPS.

wolfenstein 2 nrsWolfenstein II: The New Colossus dovrà scontrarsi con due titoli importantissimi che verranno lanciati lo stesso giorno, ovvero Super Mario Odyssey e Assassin’s Creed Origins. Il genere è molto diverso, ma la battaglia sarà sicuramente serrata.
Per il mio gusto personale questo è il gioco più atteso del mese, perché i nazisti morti hanno sempre un loro indiscutibile fascino.