La scelta del miglior monitor per PC dipende fondamentalmente da che tipo di utilizzo intendiate farne. Non tutti cercano infatti le stesse cose, e il tipo di videogiochi a cui volete dedicarvi incide tantissimo nella scelta del monitor gaming. Ciascun genere di videogame dà infatti il meglio di sé su pannelli diversi. In generale il mercato può essere suddiviso in due grosse categorie: i giocatori che competono online e chi invece preferisce le esperienze offline. I primi hanno bisogno di monitor estremamente performanti nei tempi di risposta ed in altri elementi chiave. I secondi possono trascurare i tempi di risposta e concentrarsi sulla qualità visiva del pannello.

Monitor Gaming: TN vs IPS vs VA

Pannelli TN

Al momento i monitor gaming TN sono la soluzione ideale per chi gioca molto online ed esige prestazioni di alto livello. La tecnologia TN permette di raggiungere tempi di risposta di solito più bassi rispetto a IPS e VA. Questo garantisce un vantaggio considerevole nelle sessioni di gioco, in particolare nei FPS (First Person Shooter), nei MOBA e nei picchiaduro. Sono apprezzabili vantaggi importanti anche nei videogiochi sportivi ad elevata reattività, come i giochi di calcio.
Questi monitor riescono inoltre a spingersi molto in alto in termini di frequenze, raggiungendo i 240Hz e oltre. Ciò significa che il framerate dei videogiochi non sarà limitato dal display, ma solo dalle possibilità della vostra scheda video.
Giocare contro un avversario che usa TN, mentre utilizziamo una tecnologia differente (IPS o VA) significa venire fortemente penalizzati nelle performance in partita.

Pannelli IPS

I monitor PC IPS non sono stati pensati inizialmente per i videogame, soffrendo di tempi di risposta discretamente elevati. Negli anni le cose sono decisamente migliorate, e oggi riescono a garantire prestazioni accettabili. Rispetto ai monitor gaming TN siamo su valori ancora troppo elevati, dunque i “professionisti” non riusciranno a esprimersi al meglio. Inoltre, in termini di frequenza ci si ferma mediamente più in basso rispetto ai TN. La maggior parte dei monitor con pannello IPS si ferma infatti a 60 hertz (dunque 60 frame al secondo), ma esiste comunque qualche eccezione. I pannelli IPS sono più indicati per chi ama videogame a reattiva bassa o media. Rientrano nella categoria tutti i giochi di ruolo, gli adventure, strategici, gestionali, puzzle game e, più parzialmente, gli action.
Rispetto ai pannelli TN i monitor IPS garantiscono angoli di visione nettamente superiori e una fedeltà cromatica migliore.

Pannelli VA

I monitor gaming basati su tecnologia VA hanno tempi di risposta molto elevati rispetto ai TN, in genere superiori agli IPS, anche se il gap si va sempre più riducendo. Anche in questo caso la frequenza si ferma di solito intorno ai 60 hertz, con qualche raro caso che arriva a 120 hertz.
Il vantaggio principale è dato dai contrasti e dai colori, molto più vividi rispetto ai TN e superiori anche rispetto agli IPS. In particolare i neri sono straordinari, inferiori solo rispetto agli OLED. Questo consente una piacevolezza indiscutibile anche durante la visione di contenuti multimediali.
I pannelli VA sono indicati per i videogiochi che puntano molto all’impatto grafico, senza richiedere prestazioni da urlo nei tempi di risposta. Tutti i giochi di ruolo danno il meglio di sé con i VA, idem per adventure, strategici, gestionali e puzzle game. Gli action game tendono a soffrire.

Seleziona una categoria

 

Migliori monitor gaming 1080p

Un monitor gaming 1080p è una buona soluzione per chi gioca prevalentemente a FPS ad una distanza da scrivania. In questi casi, la dimensione ottimale per il monitor è di 24 pollici. Questa dimensione permette infatti di cogliere i movimenti dell’intero schermo con un’unica occhiata, senza la necessità di inclinare il collo o muovere la pupilla. La maggior parte dei giocatori professionisti sceglie questa diagonale proprio per i vantaggi offerti nel colpo d’occhio. Restando nel range dei 24 pollici un normale risoluzione Full HD va più che bene. Per sfruttare al meglio il rapporto tra dimensioni e risoluzione bisogna posizionarsi a circa 60 centimetri dallo schermo.
Andiamo a scoprire quali sono i migliori monitor a risoluzione 1080p nelle varie categorie.

 


Dimensioni 24″
Risoluzione 1920 x 1080
Curvatura
Tecnologia TN
Refresh 75Hz
Input Lag 10ms
Tempi di Risposta 4ms
Sincronia
Profondità 8bit
Luminosità 300cd
Prezzo consigliato 150€
Compra su Amazon
Compra su eBay

BenQ GL2480 – Full HD economico per iniziare

Se avete appena assemblato il vostro primo PC e desiderate un monitor gaming per iniziare a giocare, BenQ GL2480 potrebbe essere una scelta sensata, specie se vi ritrovate con un budget molto ridotto. Questo modello costa infatti meno di 150 euro, non ha un design ricercato, ma fa quel che deve senza problemi.

BenQ GL2480 usa una tecnologia TN per migliorare i tempi di risposta, che sono piuttosto bassi, adatti anche al gaming online. Naturalmente però dovremo fare i conti con il degrado della saturazione tipico dei pannelli TN. È necessario quindi collocarsi di fronte allo schermo, evitando posizioni inclinate, sia in orizzontale che in verticale.
Considerati i 24 pollici è comunque probabile che utilizzerete questo monitor gaming da una distanza abbastanza ravvicinata, quindi non dovrebbero esserci grossi problemi.
I tempi di risposta reali sono di circa 4ms, un valore eccellente per qualsiasi tipo di gioco.

Per quanto si tratti di un monitor piuttosto economico, il refresh non si ferma a 60 hertz, ma arriva a 75 hertz in overclock. Sono 15 fotogrammi in più nel framerate, che fanno sempre comodo.
Come prevedibile per la fascia di prezzo, questo monitor gaming non è compatibile con alcuno standard per la sincronia verticale via hardware, dunque niente G-Sync né FreeSync.

Volendo tirare le somme, BenQ GL2480 si difende bene sotto la soglia dei 150 euro. Offre caratteristiche di tutto rispetto, pur senza eccellere in nessun ambito particolare. Le principali mancanze derivano da una tecnologia TN con il suo degrado cromatico, e una componente estetica non molto curata. Per il resto, se volete un monitor gaming dalle dimensioni contenute e che costi poco, questo modello saprà soddisfarvi.


Monitor gaming AOC 24G2U, il migliore della categoria nella fascia dei 200€.


Dimensioni 24″, 27″
Risoluzione 1920 x 1080
Curvatura
Tecnologia IPS
Refresh 144Hz
Input Lag 3ms
Tempi di Risposta 6,5ms
Sincronia FreeSync (G-Sync)
Profondità 8bit – 92% DCI-P3
Luminosità 372cd
Prezzo consigliato 220€
Compra su Amazon
Compra su eBay

AOC 24G2U – 24 e 27 pollici da FPS

Per un prezzo poco superiore ai 200€, AOC propone il suo monitor gaming 24G2U. Vanta forme piuttosto aggressive, con piacevoli finiture rosse. Se avete un budget contenuto, questo è senza ombra di dubbio uno dei migliori monitor PC a cui possiate puntare.

È un modello da 24 pollici, la dimensione ideale per i first person shooter a distanza da scrivania. I 24 pollici consentono infatti di tenere la situazione sotto controllo con un unico colpo d’occhio, senza la necessità di cambiare il punto di fuoco.
Questo AOC 24G2U ha un pannello di tipo IPS, con tempi di risposta reali di 4ms, un valore eccellente per un IPS, al di sopra delle nostre aspettative. Siamo dunque ai livelli di un monitor gaming TN, ma c’è tutta la bontà cromatica tipica degli IPS.
La frequenza è di 144Hz, dunque potremo raggiungere un framerate di 144FPS.

Nonostante non abbia uno schermo HDR (si ferma infatti a 370 nits di luminosità), 24G2U copre circa il 105% dello spettro sRGB, o il 92% dello spazio colore DCI-P3. La quantità di sfumature e tonalità è bilanciata bene, c’è un’ottima saturazione.

Concludiamo col supporto a FreeSync, che si attiva una volta superati i 48 fotogrammi al secondo e resta attivo fino ai 144. Il monitor è compatibile anche con G-Sync, quindi se possedete una scheda video Nvidia potrete attivare la sincronia via hardware.

Il monitor gaming AOC 24G2U è ideale per gli amanti di giochi online ad alta reattività che vogliano spendere poco. Consente performance ottimali con gli FPS, i titoli di sport, di guida, i picchiaduro e gli action game. Pur montando un pannello IPS, questo raggiunge comunque dei tempi di risposta particolarmente bassi. Lo consigliamo senza riserve a chi voglia spendere intorno ai 200 euro su diagonali da 24 o 27 pollici.


Dell Alienware AW2521HF Monitor Gaming a 240Hz


Dimensioni 25″
Risoluzione 1920 x 1080
Curvatura
Tecnologia IPS
Refresh 240Hz
Input Lag 3ms
Tempi di Risposta 3ms
Sincronia FreeSync (G-Sync)
Profondità 8bit – 97.7% sRGB
Luminosità 410cd
Prezzo consigliato 400€
Compra su Amazon
Compra su eBay

Dell Alienware AW2521HF – 25 pollici a 240 hertz

Chi è ossessionato dal framerate e desidera la massima fluidità vorrà puntare a un monitor gaming da 240 hertz. Dell Alienware AW2521HF è pensato proprio per questo tipo di giocatori, quelli disposti a sacrificare effetti speciali e filtri di ogni tipo pur di spingere il framerate alle stelle. In effetti giocare a 240 frame al secondo non è roba da poco, e avvantaggia parecchio su quei giocatori costretti magari a soli 60FPS.

Naturalmente questo monitor gaming si ferma a una risoluzione Full HD 1080p: se fosse più elevata non si potrebbero raggiungere framerate del genere. Con una scheda video di fascia alta e riducendo le impostazioni grafiche dovremmo invece ottenere valori elevati con un buon numero di videogiochi.

Il pannello di Alienware AW2521HF è basato su tecnologia IPS, ma ha tempi di risposta paragonabili a quelli di un TN. Abbiamo misurato poco più di 3ms, che sommati ai 3ms di input lag danno un totale di 6ms cumulativi, un valore eccezionale. Questo è uno dei monitor gaming più veloci che ci sia capitato di provare.
La riproduzione dei colori è buona, ma la copertura si ferma a circa il 98% dello spettro sRGB su 8bit, quindi non c’è alcun supporto ad HDR. Peccato, perché la luminosità di punta supera i 400 nits, che sarebbero sufficienti per la classificazione HDR 400.

C’è per fortuna un ottimo FreeSync e la compatibilità con G-Sync, che aiutano nella gestione della sincronia verticale restituendo qualche frame in più. In un monitor gaming a 240 hertz si tratta di una presenza importante, dato risparmia lavoro alla scheda video.

Alienware AW2521HF è il miglior monitor gaming per chi vuole puntare tutto sul framerate. La risoluzione tiene conto di questo, limitandosi quindi al Full HD, una scelta che condividiamo pienamente. Straordinari valori di input lag e tempi di risposta fulminei rendono questo monitor una scelta perfetta per chi ami giocare online. Peccato solo per l’assenza di HDR.





Migliori monitor gaming 1440p

La risoluzione 1440p viene chiamata anche 2K, Quad HD o WQHD. Sono la metà dei pixel rispetto a una 4K e il doppio di un Full HD. E’ una risoluzione tipica dei monitor gaming PC e di alcuni smartphone, che non interesserà però il mondo delle TV. Di solito i monitor con risoluzione 1440p hanno una diagonale di almeno 27 pollici, e incrementano fino ai 34 e oltre.
Naturalmente pixel in più significano anche potenza di calcolo in più. Se state pensando di effettuare un upgrade dai 1080p è bene che ne teniate conto, la vostra scheda video dovrà darsi da fare. Del resto la differenza visiva, in termini di definizione, è piuttosto evidente.
Andiamo a scoprire quali sono allora i migliori monitor gaming PC 2K presenti sul mercato.

Monitor gaming AOC CQ27G2U è il migliore della sua categoria


Dimensioni 27″ / 32″
Risoluzione 2560 x 1440
Curvatura 1800R
Tecnologia VA
Refresh 144Hz
Input Lag 4ms
Tempi Risposta 6ms
Sincronia FreeSync (+ GSync)
Profondità 8bit | 122% sRGB
Luminosità 225cd
Prezzo consigliato 320€ / 400€
Compra su Amazon
Compra su eBay

AOC CQ27G2U / AOC CQ32G1 – 2K a schermo curvo

Riprendendo le linee del modello più piccolo, AOC CQ27G2U è un monitor gaming eccellente, che testimonia l’ottimo lavoro svolto da AOC con questa linea. Si tratta di una proposta a risoluzione 2K, dunque 1440p WQHD, ma in questo caso abbiamo anche la comodità dello schermo curvo. Ricordiamo infatti che su un monitor da gaming la curvatura ha motivo di esistere, migliorando l’esperienza con i videogiochi in prima persona e con i giochi di guida.

La tecnologia scelta per il pannello è una VA, che assicura neri particolarmente profondi e una qualità cromatica notevole. Proprio i neri permettono di raggiungere un contrasto decisamente elevato, che restituisce una piacevolezza visiva sia durante l’utilizzo del PC per lavoro che durante le sessioni di gioco vere e proprie.
La copertura cromatica è più che soddisfacente, attestandosi introno al 122% dello spettro sRGB. Niente HDR quindi, ma la riproduzione dei colori lascia comunque contenti.

Il pannello di AOC CQ27G2U raggiunge un refresh rate di 144 hertz, che si traducono in 144 frame al secondo. Non manca il supporto al FreeSync di AMD, che copre nel range che va dai 48 ai 144 hertz. Il monitor risulta compatibile anche con Nvidia G-Sync, dunque potrete godere di un notevole aiuto nella gestione della sincronia verticale a prescindere dalla scheda video utilizzata.

Come prevedibile, la mancanza più evidente di questo monitor gaming sono proprio i tempi di risposta. La tecnologia VA è infatti la più lenta fra le tre disponibili, e comporta dei tempi di risposta mediamente elevati. La documentazione ufficiale parla di appena 1ms, ma si tratta purtroppo di valori teorici, diversi da quanto abbiamo riscontrato. In realtà è possibile notare un po’ di ghosting durante i movimenti più rapidi, ma come al solito dipende tutto dalla sensibilità del vostro occhio. Nei nostri test abbiamo misurato circa 13 millisecondi per un ciclo completo nelle migliori situazioni possibili.

Se amate i videogame offline, gli adventure, i giochi di ruolo e compagnia, il monitor gaming AOC CQ27G2U andrà benissimo per le vostre esigenze. Consigliamo come al solito di acquistare il prodotto su Amazon, in maniera tale da avere tutto il tempo necessario per testarlo con mano, e valutare se desiderate tenerlo o restituirlo. Questo perché, come con tutti i pannelli VA, è presente anche qui un po’ di ghosting, causato dai tempi di risposta elevati. Potrete percepirlo o meno, potrà darvi fastidio o meno, dipende tutto dal vostro occhio, dunque vale la pena di provare sulla propria pelle.



Dimensioni 32″
Risoluzione 2560 x 1440
Curvatura
Tecnologia VA
Refresh 144Hz
Input lag 3.5ms
Tempi Risposta 6.5ms
Sincronia FreeSync (+ G-Sync)
Profondità 8bit
Luminosità 320 nit
Prezzo consigliato 390€
Compra su Amazon
Compra su eBay

LG 32GK650F – Ottima opzione VA a 144 hertz

Sulla soglia dei 400 euro troviamo un altro monitor gaming 2K realizzato da LG, basato su tecnologia VA. Come forse saprete, VA significa soprattutto ottimi contrasti e neri molto profondi, ma di solito i tempi di risposta non sono un granché. Vi farà piacere sapere che in questo caso parliamo di valori accettabilissimi, e allineati con quelli dei monitor IPS.
È un monitor a 8 bit, senza supporto ad HDR e con una riproduzione standard dal range sRGB. Il rapporto qualità prezzo è comunque eccellente, sia per la qualità visiva che per la cura con cui questo modello è stato realizzato.
Ci sono accorgimenti interessanti, come la possibilità di ruotare il pannello per usare il monitor in modalità ritratto, e la qualità costruttiva è molto convincente.

Questo LG 32GK650F raggiunge un massimo di 144 hertz, e supporta nativamente FreeSync da 45 a 144 frame al secondo. Abbiamo testato il monitor anche con scheda video Nvidia, e confermiamo una piena compatibilità con G-Sync.
Nonostante utilizzi un pannello di tipo VA, questo monitor gaming di LG vanta tempi di risposta molto contenuti. Abbiamo misurato circa 6.5 millisecondi, un valore paragonabile a quello di una tecnologia IPS. Anche l’input lag ci ha lasciati pienamente soddisfatti, fermandosi a circa 3,4 millisecondi. Abbiamo in totale meno di 10ms di lag, performance che non capita spesso di trovare su pannelli si questo tipo.

Come accennato manca purtroppo il supporto ad HDR, anche perché la luminosità di punta si ferma a 320 nits. Considerato tuttavia il prezzo del monitor e la diagonale da 32 pollici riteniamo che sia un compromesso più che accettabile.

Anteprima Prodotto Prezzo
LG 32GK650F Monitor, Nero LG 32GK650F Monitor, Nero