Data di Uscita 4 Luglio 2014
Piattaforme PC Windows, Mac OS
Versione recensita PC Windows

Il delicato rapporto tra uomini e orsi è in crisi ormai da secoli, più o meno da quando i nostri antenati non avevano ancora inventato Scarabeo, e amavano passare le giornate a inventare la ruota e a prendere a pugni i suddetti orsi. Perché si sa, prendere a pugni un orso è una cosa molto maschia, un’attività riservata solo ad uomini che abbiano una barba molto lunga, nonché un ottimo metodo per sedurre la femmina del nostro branco e dare sfoggio della durezza delle nostre nocche.
Dunque, pronti a menare una serie infinita di orsi a mani nude?

Fist of Awesome – Buona l’idea, pessimo il risultato

Fist of Awesome è un brutto gioco, senza se e senza ma. Gli sviluppatori non hanno dedicato la giusta cura agli elementi più basilari del gameplay, dando vita a un titolo che non convince in nessuno dei suoi aspetti, e che ad oggi appare come quasi del tutto ingiocabile.

Requisiti Minimi
OS Windows Vista+
CPU 1.8GHz
RAM 1GB
GPU OpenGL 2.0
DirectX
HDD 60MB di spazio disponibile

Il prodotto è un classico beat ‘em up vecchia scuola, sulla falsariga dei vari Double Dragon, Final Fight e via dicendo. I comandi sono molto semplici, e l’utilizzo di un gamepad è caldamente consigliato. Considerato il titolo del gioco, l’attacco principale consiste ovviamente nei pugni del nostro barbuto personaggio, che ci permetteranno di effettuare combo da tre hit. Alternativamente potremo attaccare con i classici calci, con delle prese che ricordano da vicino il già citato Double Dragon e poco altro. Nella totalità dei casi abbiamo comunque notato che l’attacco più efficace sono i pugni, che garantiscono un range pressoché identico a quello dei calci, un migliore stun dell’obbiettivo, e la possibilità di concludere delle combo piuttosto rapide composte appunto da tre hit.
I nemici hanno un’intelligenza artificiale quasi nulla, che li porterà ad attaccarci in maniera spesso sconsiderata, a farsi male a vicenda (cosa che accade di frequente con i boss), ma nel contempo anche ad attaccarci da più lati e contemporaneamente, il che è in linea di massimaun bene .

Ciascun livello dura giusto una manciata di minuti, permettendoci di avanzare man mano che abbatteremo le successive ondate di avversari (leggasi orsi) che si metteranno sulla nostra strada. Le possibilità di movimento saranno estremamente limitate, senza alcun gioco di profondità, senza diversificazione a livello estetico o stilistico, e con una certa ripetitività degli ambienti, con modifiche che interessano nel migliore dei casi i cromatismi e poco più.
Alla fine di ogni livello incontreremo il classico boss o presunto tale, nulla più che un semplice avversario di grosse dimensioni, banale e prevedibile nel modo di attaccarci. Ogni boss presenta delle differenze minime con gli altri, differenze che non interessano il tipo di gameplay o la maniera in cui dovremo affrontare il combattimento. Ciò significa che i combattimenti saranno tutti uguali, elemento che mette in risalto il maggior difetto della produzione: la ripetitività.

Mettiamo dunque da parte i continui freeze del gioco, i frequenti crash che porteranno l’intero sistema a bloccarsi, il sistema di combattimento troppo semplicistico, la totale mancanza di stile nel design delle ambientazioni, l’assenza di varietà nei livelli: Fist of Awesome è un gioco terribilmente ripetitivo, a cominciare dagli scontri con gli avversari normali a finire a quelli contro i boss di fine livello.

Tutto ciò che dovremo fare sarà pressare più volte un unico tasto, senza un minimo di logica, di strategia o altro, facendoci largo in maniera banale all’interno di livelli banali, affrontando avversari banali, per scontrarci contro un boss banale in un combattimento banale, e raggiungere infine il livello successivo, che sarà quasi identico al precedente.

Dispiace, perché la maniera in cui gli sviluppatori avevano deciso di promuovere questo gioco era piuttosto simpatica, e da parte nostra tendiamo ad apprezzare le produzioni che vogliono fare ironia evitando di prendersi troppo sul serio. Peccato che un gioco non possa essere solo ironia, e che gli elementi più basilari del gameplay non possono e non devono venire ignorati in maniera così palese.

Conclusioni
Fist of Awesome fa acqua da tutte le parti. E’ un gioco che parte da un’idea gradevole, ma che rovina tutto con uno sviluppo del tutto insoddisfacente, risultando noioso anche per il più sfegatato appassionato di beat ‘em up a scorrimento orizzontale. Il sistema di combattimento è poco elaborato, non diverte, non gratifica. I boss risultano ridicoli e tutti uguali, esattamente come gli avversari. A tutto ciò si aggiungono una quantità spaventosa di bug, che causano freeze davvero frequenti (ne ho contati anche una decina in un livello da cinque minuti) e immancabili crash totali del gioco. Bocciato.
+ Buono il concept – Noioso e ripetitivo
– Comparto tecnico da querela
– Del tutto privo di idee valide nel gameplay

 

Metascore ND/100
Fist of Awesome | Steam | 5.99€