Turtle Beach è uno dei marchi più noti quando si parla di periferiche audio destinate al mondo dei videogame. Evitando di lasciarci incantare da nomi e da campagne di marketing azzeccate, il modello Ear Force Recon 50P si colloca nella fascia bassa del mercato, ma risulta comunque molto interessante per ottenere un audio di discreta qualità ad un prezzo budget.

Turtle Beach EAR Force Recon 50p: Qualità costruttiva

La struttura di queste cuffie da gaming è realizzata con plastiche che non trasmettono chissà quale sensazione di solidità. Sono materiali adeguati alla fascia di prezzo, senza infamia e senza lode. Lo scroll per allargare e restringere la misura compie degli scatti piuttosto solidi, sicuri, senza giochi particolari o incertezze nel movimento. Non ho avuto nessun problema nell’effettuare torsioni leggere, sembrano durevoli e non inclini a rompersi in tempi brevi.

L’imbottitura del cerchietto è presente solo nella parte superiore, ed è molto ridotta. Può comunque andar bene anche così, per 40 euro non possiamo pretendere un cuscino in lattice.

Discorso più complesso per i padiglioni. Il materiale utilizzato è sì morbido, ma tende un po’ a far sudare, non è di altissima qualità e non traspira in maniera eccezionale. Ho notato che indossando occhiali esercita un minimo di pressione, non terribile ma non è nemmeno piacevolissimo.

In linea di massima comunque considerata la fascia di prezzo è una qualità costruttiva più che degna.

Piccola nota: nella confezione non è presente lo sdoppiatore per utilizzare il microfono su PC, ve ne dovrete procurare uno diversamente.

Turtle Beach EAR Force Recon 50p: Qualità sonora

Le cuffie da gaming Recon 50p mi hanno convinto senza riserve nel rapporto qualità prezzo per quanto riguarda la qualità sonora. In particolare sia i bassi che i medi vengono riprodotti davvero bene. Ciò significa avere risultati eccellenti con i videogiochi e i film, in particolare in presenza di effetti speciali, esplosioni, colpi di arma da fuoco, o anche i semplici passi di un personaggio sulle diverse superfici. Anche il parlato lascia soddisfatti, con voci che diventano più calde e ricche di dettaglio, specie se registrate in maniera corretta. Anche guardare un semplice video su YouTube diventa quindi un’esperienza notevolmente migliore, nonché più piacevole.

Sufficiente il microfono, senza infamia e senza lode. Come accennavamo, nel box non è presente il doppino che avrebbe fatto comodo agli utenti PC. Il microfono riesce comunque a fare il suo lavoro, dall’altra parte ci sentono piuttosto bene, l’amplificazione è adeguata alla fascia di prezzo e non si sentono rumori di sottofondo.

Turtle Beach EAR Force Recon 50p: Conclusioni

Per 40 euro non possiamo aspettarci di trovare le migliori cuffie da gaming sulla piazza, ma in linea di massima le Turtle Beach EAR Force Recon 50p hanno un rapporto qualità prezzo ottimo. Questo modello risulta adeguato per la maggior parte delle tipologie di giochi, grazie a bassi decisi e a medi che donano quel tocco in più al parlato. Peccato solo per materiali non pregiatissimi, che rischiano di portare a qualche sudata di troppo, specie durante le estati più calde.