I runner game sono un genere videoludico molto apprezzato dai casual gamer, che ha saputo trovare una notevole accoglienza sugli schermi di dispositivi portatili come smartphone e tablet. Il tipo di gioco è molto immediato, e si sposa con un tipo di fruizione mordi e fuggi, ideale per chi cerchi un breve intrattenimento viaggiando o in una sala d’attesa qualsiasi.
Di recente, alcuni prodotti hanno provato ad inserire elementi nuovi nell’economia di gioco, al fine di migliorare l’elemento progressione e stratificare il gameplay, per tentare di guadagnare appeal su un pubblico più hardcore. E’ stato il caso di Sonis Dash, ed è stato il caso di Dark Lands. Sarà il caso anche del nuovo EarthNight.

EarthNight – Come ti reinvento i runner game

EarthNight è una produzione indipendente presentata in occasione dell’E3 2014, e sarà uno dei pochissimi runner game ad arrivare anche su console da salotto, in questo caso PlayStation 4.
Il gioco è ambientato in un tempo in cui i draghi sono emersi dalle profondità della terra, e hanno decimato la popolazione mondiale costringendo i superstiti a fuggire nello spazio.
Potremo giocare nei panni dei piccoli Stanley e Sydney, il primo piuttosto bilanciato in tutti gli aspetti, la seconda più difficile da controllare ma anche molto più versatile una volta apprese le meccaniche di gioco, e pensata dunque per un utilizzo da parte di giocatori esperti.

Ci lanceremo dunque dalla stratosfera fino a balzare in groppa ad uno dei draghi, e lì comincerà la nostra corsa. Esatto, correremo sulla schiena di un drago in movimento. Sfruttando questo espediente gli sviluppatori hanno potuto realizzare dei livelli “mobili”, considerato che la gigantesca creatura volerà per tutta la durata della nostra incursione.
All’interno del livello dovremo ovviamente raccogliere il più alto numero di loot possibile, oggetti utili a garantire la sopravvivenza dei terrestri ormai in fuga.
Tuttavia, l’idea fondamentale è quella di scacciare i draghi usurpatori del nostro pianeta, dunque ciascun livello avrà termine quando raggiungeremo la testa della creatura per abbatterla.

I draghi utilizzati come livelli attingono alla mitologia di più culture differenti, tra cui ovviamente quella cinese e quella giapponese, senza comunque tralasciare stili più marcatamente occidentali.
Parlando di stili, la grafica di EarthNight appare fin da ora assolutamente deliziosa, interamente disegnata a mano, ricca di colori vibranti e di una grazie per certi versi paragonabile a quella degli ultimi episodi bidimensionali di Rayman, della francese Ubisoft.
Animazioni fluide, un buon senso di velocità e il continuo movimento della nostra nemesi contribuiscono a creare un quadro visivamente molto gradevole, che siamo certi non sfigurerà sulle nostre TV.

Proprio grazie alla cura riposta in fase di produzione, questo EarthNight potrebbe affascinare non solo i giocatori casual, ma anche i più hardcore che magari vorranno provare le meccaniche di gioco, o lasciarsi trascinare all’interno dei bellissimi livelli realizzati dai designer.
Da parte nostra possiamo dire senza indugi che non vediamo l’ora di provare questo titolo.
EarthNight è al momento previsto per il 2015, su piattaforme PlayStation 4, PlayStation Vita, PC Windows, Mac OS, Android e iOS.
Vi lasciamo alla nostra galleria di immagini e vi auguriamo una buona visione.