Il direttore artistico di Broken Age, Lee Patty, ha dichiarato che la versione iPad della recente avventura grafica Broken Age è al momento quella visivamente più piacevole. A quanto pare, gli asset utilizzati per questa edizione del gioco, contano su modelli a risoluzione più elevata di quanto supportato dai migliori Retina Display.

Per questo motivo, chiunque sia dotato di un iPad di ultimissima generazione, potrà contare su modelli parecchio definiti, texture con un rapporto “quasi” 1:1 con i modelli originali, e una qualità cromatica elevatissima.
Contemporaneamente alle dichiarazioni è stato rilasciato anche il trailer che accompagna la release del primo capitolo su iPad.

Ricordiamo che Broken Age supporta il cross save tra piattaforme differenti.