Lo studio di sviluppo dietro il nuovo Need For Speed, Ghost Games, spiega perché il titolo dovrà essere sempre connesso ad internet.

Marcus Nilsson, executive producer di Need For Speed, spiega a Official Xbox Magazine che la connessione permanente ha permesso al team di sviluppo di introdurre nuove feature al titolo, in modo tale da rinnovare la serie e migliorarla sempre di più.
Autolog e Snapshot ne sono un esempio. Il primo integrerà i progressi degli utenti, compresi quelli della propria lista amici, nella modalità storia.
Snapshot scatterà delle foto durante le sessione di gameplay, in maniera completamente autonoma, e le pubblicherà sul portale di gioco dove gli utenti potranno votare la migliore. Inoltre ogni voto verrà convertito in valuta di gioco.
Need For Speed uscirà il prossimo 3 novembre 2015 su PC Windows, PlayStation 4 e Xbox One.
Fonte: allgamesbeta