Che siano mamme hot a pochi km di distanza o un nuovissimo iPhone a 2 euro, le truffe online sono parte integrante della nostra esperienza di navigazione web. E’ sicuramente meno usuale invece che una nonna, cliccandovi sopra, possa causare un blackout esteso alla nazione intera. Eppure è proprio quello che accade nella leggerissima trama di Exception, titolo action-platform 2D sviluppato da Traxmaster Software e disponibile per  €12.49 su tutte le principali piattaforme. Andiamo a scoprire quindi, in questa nostra recensione, cosa ci attende quando clicchiamo su come guadagnare migliaia di euro stando a casa.

exception recensioneException – Recensione

Data di uscita: 13/08/2019
Versione recensita: PC
Disponibile su: PC (Steam), PS4, Xbox One, Switch
Lingua: Inglese
Prezzo di lancio: €12.49
Sponsor: in offerta su Amazon

Se dovessi descrivere Exception con due parole, la prima sarebbe Flash senza alcun dubbio. L’elemento predominante in questo gioco è la confusione: colori, colpi, raggi e luci rendono difficile non sentirsi sopraffatti talvolta (soprattutto all’inizio). In realtà dopo un paio di livelli il tutto diventa anche piacevole, vedremo più avanti perché, ma a primo impatto può far storcere il naso a chi vorrebbe rilassarsi. Ecco, probabilmente il secondo termine che meglio riassume il titolo è Stress: avete presente Songbird Symphony? Questa è la sua nemesi: entrambi semplici nei comandi e basilari nell’interfaccia ma che suscitano sensazioni opposte.

Tutto ciò è presente anche nella storia, dove attraverso uno stile fumettistico e molto onomatopeico si racconta la vicenda di cui sopra. Il protagonista è un antivirus umanoide che dovrà farsi strada tra improbabili malware a forma di robot e bombe laser stroboscopiche. La difficoltà non è eccessiva poi, ma sarà comunque necessario concentrarsi per superare i livelli. In particolare, ve ne saranno 8 a mondo per un totale di 16: ogni volta che se ne completa uno, si sblocca un nuovo segmento di trama.

Exception – Trailer gameplay

Passando ai comandi, il sistema sfrutta su PC il classico WASD più barra spaziatrice con l’aggiunta di un tasto per colpire (suggerimento molto personale, assegnatelo a X). Con certe combinazioni si potrà anche accedere ad altre mosse come la scivolata o il lancio dell’arma, una volta che queste saranno state sbloccate. Sono estremamente intuitivi quindi, ma nascondono parecchie insidie e sarà difficile sentirsi veramente padroni del personaggio. Per farvi un esempio, saltare sulla parete è facilissimo e ci riuscirete senza problemi, ma sarà complicato scegliere se preferite il salto istantaneo, quello con risalita o magari quello ritardato. Il punto è che andrà bene qualunque dei 3 probabilmente, ma decidere e mettere in pratica proprio quello scelto richiederà un tempismo ineccepibile: e questo per ogni mossa.

Personalmente ho apprezzato molto il sistema di collezionabili, per quanto estremamente ridotto: si tratta infatti dello stesso tipo di oggetto in ogni livello (un chiper blu). La nota positiva è la sua posizione non sarà intuitiva, e saremo quindi spinti a esplorare per bene il lavoro realizzato dagli sviluppatori. Spinti da cosa? Semplice, ogni tot di chiper raccolti si sblocca una nuova mossa (ad esempio un interessante attacco in picchiata), e queste sono carine oltre che decisamente utili. Meno piacevole è stata invece la colonna sonora, troppo “futuristica” e monotona per i miei gusti.

exception recensione

Per quanto visivamente originale, Exception non offre al momento contenuti a sufficienza per consigliarne l’acquisto a prezzo pieno.

Proprio a proposito di monotonia, il principale se non unico difetto di Exception è che i quadri sembrano troppo simili l’uno con l’altro (salvo pochi elementi). La struttura è sempre una sorta di stanza composta da poligoni capaci di ruotare o scambiarsi di posto una volta cliccati determinati interruttori. In particolare il verde fa rototraslare l’ambiente, quello blu il personaggio (nella maggior parte dei casi), e quello arancione indica il traguardo. Come accennato prima è proprio l’arcobaleno di colori che attenua la costante sensazione di dejavù, in quanto distrae e arricchisce in modo sempre nuovo lo spazio visivo. Per fortuna, inoltre, a volte ci sono battaglie con dei protoboss che ravvivano un po’ la situazione, ma sono piuttosto facili anche per chi come me non è un gamer hardcore.

Accettabile


Tirando le somme, personalmente ritengo che 12,50 euro siano un po’ eccessivi per il lavoro svolto da Traxmaster Software con questo Exception. Troppa ripetitività all’interno del gioco e tutto sommato una longevità di un paio d’ore al massimo (in meno di 30 min avevo completato 4 mondi). Visivamente coinvolge e ogni livello tira l’altro ma non è abbastanza per consigliarne l’acquisto, almeno a prezzo pieno. Raggiungiamo una valutazione che non può andare oltre l’accettabile, non per qualche mancanza reale, ma per la pochezza di contenuti. Se c’è qualcosa che Exception insegna comunque, è a non cliccare mai su come perdere 10kg a settimana mangiando normalmente…

Pregi Difetti
  • Visivamente piacevole e vivo.
  • Comandi semplici ma difficili da eseguire alla perfezione.
  • Trama fumettistica simpatica.
  • Ripetitivo nei livelli e nella musica.
  • Breve longevità.
  • Prezzo elevato per quel che offre.