E’ un Joel Kinnunen un po’ abbattuto, quello che parla del destino della serie Trine. Il vice presidente di Frozenbyte, infatti, ha espresso il suo parere sulle critiche piovute su Trine 3, accusato di avere scarsa longevità e un finale che lascerebbe un po’ troppi punti in sospeso. Queste stesse critiche, ora, starebbero mettendo a rischio l’intera serie.

“Il futuro di Trine è incerto, considerati i feedback, le recensioni degli utenti e la poca attenzione riservataci dai media. Tutto questo ci ha colto di sopresa. Il cliffhanger e la scarsa longevità sono critiche valide, ma non pensavamo a una tale disapprovazione. Siamo fieri del gioco, pensiamo sia divertente e non troppo costoso” afferma Kinnunen.

Vale la pena ricordare come lo sviluppo del titolo sia stato funestato da difficoltà economiche di vario tipo: la scarsa durata di Trine 3, allora, potrebbe essere conseguenza diretta di questa problematica.

Fonte: Eurogamer.net