La retrocompatibilità di Xbox One è stata sicuramente una delle novità più altisonanti dell’E3 dello scorso giugno, e difatti si tratta di una caratteristica che per alcuni giocatori potrebbe risultare molto interessante (sebbene la sua implementazione in termini di titoli coinvolti sia ancora tutta da verificare). Si scopre ora che questa feature, difatti, era nei piani di Microsoft da molto tempo, addirittura prima del lancio della stessa Xbox One.

E’ stata la stessa casa di Redmond a far trapelare la notizia: “Avevamo pianificato la retrocompatibilità fin dall’inizio, anche se era davvero difficile da implementare. Il team, però, non si è mai arreso e alla fine ha trovato un modo per farla funzionare.”

Fonte: Gamingbolt.com