Grin, lo sviluppatore che si cela dietro a Woolfe: The Red Hood Diaries, ha chiuso i battenti. Il titolo, che prima di approdare su Steam era stato protagonista di una campagna Kickstarter da $ 72,000, non ha evidentemente soddisfatto i giocatori, che ne hanno decretato l’insuccesso commerciale.

“Il team sarà smantellato e abbiamo iniziato le procedure di bancarotta considerato che non possiamo pagare le bollette” ha dichiarato uno sconsolato Wim Wouters, fondatore dello studio, “Non abbiamo letteralmente più i soldi per stampare i CD, se si escludono le stampe di artbook e cover. In un primo tempo non potevamo credere che il nostro gioco non fosse un successo; forse il mercato indie è saturo, forse tutti questi titoli free-to-play danno ai giocatori un falso senso di valore. Come possono $ 10 essere troppi per un gioco come Woolfe: The Red Hood Diaries? Come possiamo avere colpa di ciò?”

Fonte: VG247.com