In un periodo storico in cui notizie e novità viaggiano alla velocità della luce, è fin troppo facile non notare alcune perle di rara bellezza che in questo marasma non riescono ad emergere.
Classico esempio è Nairi Tower of Shirin, produzione indie tutta europea che in sordina ha visto la luce su Nintendo Switch e PC Windows qualche giorno fa.
Annunciato nel 2016, il progetto, guidato da Joshua van Kuilenburg e dal suo piccolo ma creativo team di sviluppo è partito grazie ad una campagna Kickstarter, con l’obiettivo di raggiungere i 7500 euro necessari ai lavori. Dopo due anni di sviluppo il titolo ha finalmente visto la luce.
Lo abbiamo giocato su Nintendo Switch, versione che non differisce in alcun modo dall’edizione PC, rilasciata il medesimo giorno. Vediamo se il prodotto vale nella nostra recensione.

nairi tower of shirin recensioneNairi Tower of Shirin – Recensione

Data di uscita: 29/11/2018
Versione recensita: NSW
Disponibile su: PC, NSW
Lingua: Italiano
Prezzo di lancio: €9.99
Videogiochi in offerta su Amazon

Protagonista di questa accattivante avventura grafica è la piccola Nairi, una bambina proveniente dai quartieri nobili della città di Shirin. Per una serie di motivi che non sarebbe corretto anticiparvi, la giovane dovrà abbandonare la famiglia e gli agi a cui è abituata, trovandosi costretta a fuggire nel deserto che circonda la città.
Durante le prime battute di gioco incontreremo Rex, una sorta di topo gangster convertito in studioso. Un personaggio dunque piuttosto bizzarro, ma che diventerà nostro compagno, aiutandoci a risolvere il mistero della Torre di Shirin e a salvare la famiglia di Nairi.
La storia non è molto lunga ma risulta ben articolata e sempre coerente. C’è un buon ritmo, gli eventi si susseguono senza lasciare buchi. Alla fine si arriva ai titoli di coda pienamente soddisfatti e appagati.

Nairi Tower of Shirin rientra nel genere delle avventure grafiche. Alla base del gioco c’è quindi un corposo quantitativo di puzzle ed enigmi di vario genere. La difficoltà oscilla parecchio, e si passa da situazioni assolutamente logiche e di semplice risoluzione ad altre molto più ostiche, dove sarà possibile bloccarsi.

Nairi Tower of Shirin – Trailer di lancio

Fortunatamente la curva della difficoltà stessa è graduale, progressiva. Nei primi minuti di gioco sarà tutto fin troppo semplice, ma procedendo dovremo mettere seriamente alla prova la nostra materia grigia. Tra le altre cose ci sarà da memorizzare dei simboli di una lingua antica, appartenente ad una civiltà perduta che spesso farà capolino nei dialoghi.
Proprio i dialoghi sono un punto forte del gioco, con la possibilità di interpellare tantissimi personaggi secondari ed ottenere informazioni utili. È dunque caldamente consigliato prestare la massima attenzione ai testi, si riceverà un aiuto non trascurabile per proseguire nell’avventura.

Sarà possibile interagire nei dialoghi con i personaggi principali attraverso risposte multiple. Queste non modificheranno in alcun modo la storia, ma agevoleranno anche di molto la risoluzione degli enigmi.
Niente paura anche per chi non mastica l’inglese. Nairi Tower of Shirin è stato tradotto in italiano, e in un titolo in cui dialoghi e storia sono il perno dell’esperienza è un plus non di poco conto, soprattutto considerato che parliamo di un videogame indipendente e a basso budget.

nairi tower of shirin recensione

Nairi Tower of Shirin offre enigmi dalla difficoltà molto variabile

Ottima la gestione dei controlli, che riprende in pieno quello delle vecchie avventure grafiche. C’è perfino il cursore che si trasforma in lente di ingrandimento quando passeremo sopra ad un punto di interesse, tributiamo il passato. Attraverso un menù molto semplice ma comunque funzionale sarà invece possibile combinare gli oggetti raccolti durante l’avventura.
Nota di merito per la presenza di un diario di viaggio, che terrà nota degli enigmi da risolvere e degli obiettivi da raggiungere per proseguire.

Nairi Tower of Shirin è esteticamente una gioia per gli occhi. La grafica si appoggia su un 2D disegnato a mano, con ambientazioni ricche di elementi e molto dettagliate. Buona anche la varietà di ambientazioni giocabili, tutte diverse tra di loro e caratterizzate da personaggi secondari dal design riuscito.
La notevole cura estetica riservata al prodotto da parte di Home Bear Studio ci ha insomma convinti pienamente. In certi frangenti vi sembrerà di sfogliare un fumetto o un libro illustrato.

Ultima ma non per importanza la colonna sonora, che riesce a creare un grande coinvolgimento immergendoci nella storia.

Consigliato


In definitiva Nairi Tower of Shirin è gioco che scivola via morbido, e che finisce anche prima di quanto non si vorrebbe. Il grande amore dello sviluppatore è palese in tantissimi elementi della produzione. E’ un vero peccato che gemme indipendenti come questa non abbiano la visibilità che meritano, nel mondo di Fortnite e FIFA.
Senza dubbio non è un gioco per tutti. La storia è sì breve, ma procede anche con una certa lentezza. Il genere delle avventure grafiche ha comunque trovato negli ultimi anni una sorta di nuova giovinezza, grazie anche alla diffusione dei touch screen, che ben si adattano a questo genere. Se vi piace questo tipo di prodotti l’acquisto è certamente consigliatissimo.

Pregi Difetti
  • Pieno di fascino, in particolare grazie a uno stile visivo riuscitissimo
  • Curva della difficoltà ben bilanciata
  • Alcuni enigmi sono progettati davvero bene, livello di sfida adeguato
  • Ritmica convincente
  • Piuttosto breve
  • Trama non esattamente straordinaria