Il capo della divisione Xbox di Microsoft, Phil Spencer, si è espresso ai microfoni di CVG parlando dell’annosa questione della risoluzione, tema usato da Sony per evidenziare la superiorità tecnica di PS4 nei confronti di Xbox One già dal lancio delle due console. Queste le sue parole:

Abbiamo annunciato che Destiny avrà la stessa risoluzione e lo stesso framerate sia su PS4 che su Xbox One. Ci sono tanti giochi per cui il discorso sarà simile. Per noi è sempre stato importante raggiungere una certa parità con i nostri partner.
Ma in definitiva non voglio che si parli solo di numeri, perché 1080p non è mica un qualche tipo di risoluzione fantastica e perfetta. Secondo il mio punto di vista il framerate è molto più importante ai fini del gameplay, rispetto alla risoluzione, ed è giusto che si trovi un giusto bilanciamento tra questi due elementi, al fine di portare lo giusto stile artistico e concedere libertà agli sviluppatori, sia che si tratti di Xbox One che di PlayStation 4.
Esistono dei giochi in cui diventa più importante raggiungere i 1080p e i 60fps, come ad esempio i simulatori di guida a la Forza Motorsport. Quindi direi che esistono dei generi in cui ci si aspetta di avere determinati risultati, ma ce ne sono anche altri dove preferirei vedere usati i cicli [della GPU – ndr] per aggiungere magari degli effetti, o per creare una migliore illuminazione. In questo caso preferisco gli strumenti nelle mani degli sviluppatori, e decidere che siano loro a decidere.

Insomma, Spencer ritiene giustamente che la sola risoluzione non è sufficiente a garantire dei buoni risultati in termini visivi, e che la soluzione migliore è in ogni caso un bilanciamento tra i vari elementi.