philips oled 803Tecnologia – OLED
Risoluzione – 2160p 4K
Colore 10bit
HDR 10 / 10+ / HLG
Curvo – No
Prezzo consigliato 1.800€
Acquista su Amazon
Acquista su eBay

Philips OLED 803 è una variante più economica del fratello maggiore, ovvero OLED +903. La principale differenza fra i due modelli è nel dipartimento sonoro, che sul modello che andremo ad analizzare non raggiunge livelli di particolare eccellenza. C’è però una differenza di ben 500 euro tra i due modelli, e il rapporto qualità prezzo risulta quindi nettamente migliore in questo caso.

Philips OLED803 – Recensione | 55″, 65″ pollici

Il valore aggiunto di Ambilight

Come in tutte le migliori TV Philips, anche in questo caso non può mancare Ambilight, ormai da anni uno degli elementi distintivi più apprezzati del produttore olandese.
La TV, dalle forme semplici e minimali, identifica il colore di ciò che stiamo guardando, e lo accompagna proiettando delle luci intorno al dispositivo. Potremo scegliere l’intensità dell’illuminazione o impostare un colore predefinito, se non gradissimo l’effetto. Personalmente lo adoro.

Pannello ed engine di prim’ordine

Il pannello è un OLED prodotto da LG, e non necessita dunque di retroilluminazione. I pixel si illuminano singolarmente, gli angoli di visione sono eccellenti. Ciò che dovrebbe interessarci di più è però il fatto che il pannello utilizzato è lo stesso che viene montato su OLED +903, la variante più costosa. Ciò si traduce in un generale livello di eccellenza in ambito televisivo.

A fare la parte del leone è P5, il nuovo engine sviluppato dall’azienda. Questo ha permesso un notevole salto avanti rispetto alle performance degli scorsi anni, in particolare per quanto riguarda la qualità dei colori e delle animazioni.

La luminosità dichiarata è di 1.000 nits, che nei nostri test però non corrispondono a verità. Siamo invece un pelo sotto i 900 nits, valore inferiore ad alcuni modelli di altre aziende. Considerato comunque che siamo su tecnologia OLED è un numero eccellente, più che adeguato per una gestione ottimale dell’HDR.
E parlando di HDR, Philips OLED 803 si difende bene, ma manca qualcosina. C’è ovviamente HDR 10, c’è HDR 10+, e c’è HLG. Ciò che manca è invece il supporto a Dolby Vision. Si va quindi a confermare un trend piuttosto confuso per quanto riguarda HDR, con tanti standard che si contendono lo stesso spazio, senza un reale vincitore. Al momento la soluzione è supportare il maggior numero possibile di tecnologie.

La qualità visiva è, a conti fatti, straordinaria. Che guardiate film a 24 FPS, sport o serie televisive, Philips 803 si comporta come le migliori TV sulla piazza. Niente effetto soap opera o artefatti, uniformità straordinaria, neri eccellenti ovunque. I film registrati a 4.000 nits continuano ad essere migliori sui QLED, ma a parte questo avrete un’esperienza assolutamente ineccepibile.

Gaming, sonoro e conclusioni

Passando invece ai videogiochi la situazione non è altrettanto rosea. Abbiamo infatti circa 38ms di input lag, un valore quasi doppio rispetto alle migliori TV di Samsung e di LG. In termini assoluti siamo ancora entro numeri accettabili. Di solito si considerano 50 millisecondi come massimo consentito per un gaming accettabile. Siamo dunque al di sotto della soglia, ma è chiaro che se amate gli shooter multiplayer da 60 frame al secondo potrete trovare dei modelli di TV più adatti alle vostre esigenze. Nessun problema invece se non avete aspirazioni competitive di chissà che tipo, dipende tutto da che tipo di giocatori siate.

Il reparto sonoro lascia soddisfatti, anche se la differenza con il modello OLED +903 è marcata. Se in quel caso avevamo infatti una vera e propria soundbar, qui dobbiamo accontentarci di speaker più economici. La differenza di prezzo è comunque di circa 500 euro, vale la pena di sacrificare un po’ l’audio per una cifra del genere.

Per concludere, OLED 803 è una delle migliori TV di fascia alta di fine 2018. Il reparto televisivo è straordinario, specie con contenuti in HDR. Il pannello ha tutto, da contrasti eccezionali a un’ottima uniformità, da angoli di visione ottimi a un engine di altissimo livello. Condiamo tutto con la ciliegina Ambilight e avremo un prodotto completissimo.
Android TV non sarà al livello dell’OS di LG, e l’input lag non è tra le migliori viste quest’anno. Resta comunque una delle migliori TV a cui possiate puntare se volete un dispositivo versatile e capace di immergervi completamente tra film e serie TV.

Modello Voto TV x/10 Voto Gaming x/10 Input Lag
Philips OLED803 8.7 7.0 39ms