Data di Uscita 5 Giugno 2014
Piattaforme PC Windows
Versione recensita PC Windows

…e non se ne vuole più andare. Questa avventura si svolge infatti in un futuro non lontano, in cui il clima è impazzito. Sulla terra pare sia iniziata un’era glaciale: ha cominciato a nevicare e non ha più smesso. I governi di tutte le nazioni del mondo sono saltati. Ovunque è anarchia e lotta per la sopravvivenza.

Richard & Alice – L’Inverno è arrivato

La storia dei nostri protagonisti inizia quando Alice viene incarcerata nella cella di fronte a quella di Richard. Non si trovano in un carcere convenzionale, ma in una struttura sotterranea. Le celle sono quasi dei mini appartamenti, con TV e PC. Lui si trova là sotto da qualche anno oramai, ed è ben contento di avere finalmente compagnia, qualcuno con cui parlare. Cerca quindi di fare conoscenza con la nuova arrivata, scambiandosi opinioni sulla situazione in cui versa il pianeta, la famiglia, i motivi per i quali si trovano li. Dopo qualche goffo tentativo riesce a stabilire un dialogo, convincendola a raccontargli le vicende che hanno portato alla sua incarcerazione.

Il gioco consente di controllare alternativamente i due personaggi. Tramite ripetuti cambi di scena – Richard all’interno del carcere e Alice all’esterno – la trama si spiegherà e il rapporto tra i due si farà sempre più confidenziale. I dialoghi, molto frequenti e ricchi, sono ben scritti e costituiscono il grosso del gioco.
Le azioni da compiere, gli oggetti ed il loro utilizzo, gli enigmi in genere, sono intuitivi. Anche se non difficili da risolvere, di aiutini e “punti caldi” evidenziati non ve ne sono. Il linguaggio e le espressioni usate, sono adeguate all’ambientazione e al passato dei protagonisti. Non c’è molto spazio per l’umorismo e la comicità quindi. Il mondo ha sottoposto i due a situazioni difficili, la lotta per difendere i propri cari li ha portati a compiere azioni che mai avrebbero pensato di poter compiere.

Gli sviluppatori hanno puntato tutto sulla trama, drammatica e con momenti di tensione. Graficamente infatti, Richard & Alice non spicca per design o spettacolarità. Oltretutto è sviluppato con l’ausilio di un “construction kit” specificatamente disegnato per ottenere avventure grafiche punta e clicca vecchio tipo. La musica di accompagnamento è gradevole, con qualche momento a sottolineare le situazioni più drammatiche della vicenda.

Conclusioni
Mettiamolo subito in chiaro: Richard & Alice è soprattutto un racconto. La storia riesce a creare un certo pathos, gli enigmi fungono da collegamento allo sviluppo. Offre situazioni che ricordano la serie TV The Walking Dead, o atmosfere simili al film “The Road”, con Viggo Mortensen. Il risultato è un gioco piacevole, finchè dura. La longevità infatti è deludente, in quanto l’avventura è completabile in una manciata di ore, lasciando l’amaro in bocca.

+ Trama interessante e con situazioni forti
+ Dialoghi ben scritti
– Poca interazione
– Scarsa longevità

Metascore 70/100
Richard & Alice | Steam | 5,49€

Requisiti Minimi
OS: Windows XP SP 3 / Vista / 7 / 8
Processor: 1 GHz processor
Memory: 512 MB RAM
Graphics: DirectX 9.0c compatible
DirectX: Version 9.0c
Hard Drive: 100 MB available space