Il CEO di Take-Two Strauss Zelnick ha confermato, nel corso della conferenza Cowen and Company Analyst, che Red Dead Redempion fa parte dei franchise permanenti dell’azienda, insieme a nomi fondamentali per l’azienda come Grand Theft Auto e Borderlands. Il motivo per cui per adesso non è ancora stato rilasciato un nuovo episodio, è semplicemente il fatto che “i giocatori vogliono di meglio, non solo di più”.

Zelnick non desidera che le release dei franchise più importanti dell’azienda vadano ad accavallarsi togliendosi vicendevolmente visibilità, cosa che sarebbe deleteria per le vendite e di conseguenza per le scelte degli investimenti aziendali.
Zelnick continua parlando del nuovo approccio al mercato adottato da Take-Two a partire dal 2007, approccio che, fino a questo momento, ha dato ottimi risultati. Seguendo le nuove strategie, il publisher è riuscito a lanciare un nuovo franchise di successo ogni anno, massimizzando i guadagni e ottenendo un ottimo riscontro sia da parte del pubblico che della stampa specializzata.

Rockstar non ha al momento commentato le parole di Zelnick, ed è sempre rimasta silenziosa sia in merito a possibili seguiti per Red Dead Redempion, che riguardo la tanto chiacchierata edizione PC Windows del gioco, mai realizzata nonostante le altissime richieste dei fan.
Ci auguriamo di poterne sapere di più magari nel corso dell’E3.