Q6FN di Samsung rappresenta l’inizio della fascia media del colosso coreano per il 2018. Siamo uno step sopra la serie NU, le prestazioni sono leggermente superiori al modello NU8000 per quanto riguarda la componente televisiva e sportiva. Tutto pressoché identico invece con i videogiochi.

Samsung Q6FN – Recensione | 49″, 55″, 65″, 75″ pollici

Tecnologia QLED di fascia media

Abbiamo un pannello basato su tecnologia QLED, con retroilluminazione Edge LED. Questo significa risultati inferiori rispetto al FALD dei modelli più costosi. C’è comunque sia un pannello a 10 bit nativi che il supporto ad HDR 10+. Purtroppo né la qualità dei contrasti né i neri riescono a competere con i modelli di fascia superiore, è chiaro che il sistema di retroilluminazione sia un elemento determinante in questo campo. Resta il fatto che il costo di questo modello è sensibilmente inferiore rispetto agli altri. Parliamo di circa un migliaio di euro di prezzo reale, contro i circa 900 di NU8000 e i 1.500 di Q7FN.

Questo modello non è stato aggiornato con il pannello anti riflesso tipico della serie QN di Samsung. Questo è stato piuttosto evidente guardando la TV la sera, in una stanza al buio. Si crea un leggero banding causato dal sistema di retroilluminazione, lo stesso visto nel 2017 sulla serie QF. E’ un po’ fastidioso, ma non esattamente drammatico.

In assoluto è una TV per entrare nel segmento medio appunto, senza riuscire ovviamente a raggiungere le prestazioni dei dispositivi più costosi.

HDR 10+ e HLG

Lo stesso HDR 10+ soffre della mancanza di una retroilluminazione Full LED, a dispetto di una luminosità di picco di 1.000 nits. Siamo comunque al di sopra dei risultati degli OLED top di gamma di LG, per quanto la profondità del nero non sia paragonabile.
Per fare un discorso più generale, Q6FN si vede piuttosto bene sia al buio che nelle stanze illuminate, senza però arrivare ad “abbagliare” come Q9FN. Teniamo presente infatti che la stragrande maggioranza dei film viene prodotta pensando a una luminosità standard proprio di 1.000 nits.

Input lag decisamente basso

Tutto a posto infine per quanto riguarda il gaming, con tempi di risposta in 4K HDR di 15 millisecondi, i più bassi che abbiamo avuto modo di registrare fino a questo momento. Valori molto simili anche in Full HD, con e senza HDR attivo.

Per concludere, Q6FN è un ottimo TV se pensiamo al rapporto tra prestazioni e prezzo. Se avevate intenzione di puntare a NU8000 penso possa convenire aggiungere un centinaio di euro e passare a piuttosto a questo modello, la qualità è leggermente più elevata. Comprate ciò che pagate essenzialmente.

Modello Voto TV x/10 Voto Gaming x/10 Input Lag
Samsung Q6FN 7.7 8.0 15ms