Notizia non esattamente felice quella arrivata direttamente dal CEO di Ubisoft, Yves Guillemot, riguardo Wii U e i piani dell’azienda. Parlando ai microfoni di Game Informer, Guillemot ha parlato della situazione economica di Wii U, e del fatto che i titoli definiti “maturi” tendano a vendere molto poco su questa piattaforma.

Per questo motivo, Ubisoft non rilascerà sulla console ammiraglia Nintendo altri titoli adulti sulla falsariga di Watch Dogs o Assassin’s Creed. Proprio Watch Dogs continua ad essere confermato per una release su tale piattaforma, ma Guillemot ha sottolineato che si tratterà dell’ultimo prodotto del genere sviluppato dalla compagnia per Wii U.

A quanto pare, i giocatori Nintendo sono più interessati a prodotti come Just Dance – continua il CEO dell’azienda – motivo per cui Ubisoft cercherà di concentrarsi su questo genere di software, andando incontro a quelli che sono i desideri della playerbase.

Parlando di dati e percentuali, lo scorso anno fiscale Assassin’s Creed avrebbe venduto su Wii U solo il 3% del totale delle copie piazzate, un numero decisamente basso, anche se rapportato alla modesta base installata della console.

Dopo un pre-lancio e un lancio che sembrava sorridere a Nintendo grazie ai numerosi accordi con i più grandi publisher, pare che adesso le cose siano tornate come ai periodi non esattamente felici di GameCube, con le major che si distanziano dalla piattaforma Nintendo perché poco remunerativa in relazione agli investimenti richiesti.