Digital Foundry sta continuando con i propri test approfonditi su The Legend of Zelda: Breath of the Wild, titolo che stiamo sviscerando a nostra volta proprio in questi giorni per fornirvi al più presto una recensione completa. Sì, è passato parecchio, prendetevela con lo Switch non funzionante che ho avuto la fortuna di beccare al lancio.

Ad ogni modo, secondo gli screenshot catturati dai tecnici, sembra che Breath of the Wild abbia una risoluzione dinamica, e non riesca a mantenere i suoi 900p in versione docked né i 720p in modalità tablet. Stesso problema per l’edizione Wii U del gioco, praticamente identica alla variante tablet su Switch in termini di risoluzione.

I numeri evidenziati sono chiarissimi: la riduzione è di un secco 19% nei frangenti più pesanti. Più in dettaglio:
– In modalità tablet la risoluzione passa da 1280 x 720 a 1152 x 648 (-19%)
– In modalità TV la risoluzione passa da 1600 x 900 a 1440 x 810 (-19%)
– Su Wii U la risoluzione passa da 1280 x 720 a 1152 x 648 (-19%)

Non è stato ancora chiarito se questi cambiamenti nella risoluzione determinano i problemi di stuttering già notati da molti durante il gioco. La riduzione totale è da 10% sull’asse X e del 10% sull’asse Y, per un totale di circa il 19% dei pixel in meno rispetto alle risoluzioni di partenza.