Il numero di persone che decide di comprare attraverso negozi online è in continua crescita ormai da anni. I negozi fisici escono inevitabilmente sconfitti quando si tratta di prezzi, altissimi rispetto a quanto proposto dalla rete.
Se gli utenti esperti sanno bene dove comprare online, in tantissimi hanno le idee poco chiare. Esistono una serie di accorgimenti per comprare online senza correre alcun rischio. In tanti casi, tra l’altro, lo shopping online offre garanzie migliori rispetto a centri commerciali e affini.
Questa guida si propone di far luce su tanti elementi che a troppa gente potrebbero non essere ancora noti.

Premessa ai Negozi Online: PayPal

L’utilizzo di una carta di credito online è piuttosto sicuro, ma in assoluto è preferibile utilizzare PayPal. PayPal è un servizio che tutela l’acquirente ed evita possibili frodi ai suoi danni.
Per usufruirne sarà sufficiente registrarsi sul sito https://www.paypal.com/it/home, creare un account e collegare ad esso la propria carta di credito. Va bene qualsiasi carta, non è assolutamente necessario averne una del circuito PayPal.
Fatto questo, Paypal farà da intermediario tra il pagamento di un oggetto e la vostra carta di credito. In pratica il denaro si sposterà prima su Paypal e solo dopo al venditore. In questo modo l’acquirente non dovrà né scrivere né cedere il proprio numero di carta a nessuno. Paypal farà tutto in automatico, i dati della carta non figureranno da nessuna parte, tutto si svolgerà in totale sicurezza.

Logo PayPal, una sicurezza per comprare da negozi online
Una volta conclusa la transazione aspetterete di ricevere l’oggetto a casa.  Se questo non accadesse potrete segnalare il problema a PayPal stesso e fare una richiesta di rimborso. L’azienda farà un controllo sulla transazione e, nel giro di un paio di settimane, effettuerà il rimborso. Il denaro sarà prelevato direttamente dal conto del venditore o, alternativamente, sarà fornito da PayPal. E’ insomma un modo di garantire costantemente i propri utenti contro possibili raggiri o tentativi di truffa. Ringraziamo il signor Elon Musk.
Se dunque intendete comprare online da un privato, magari su eBay o su un negozio online poco noto, utilizzate PayPal. Non date a nessun altro i dati della vostra carta di credito. Otterrete una copertura totale sui rischi.

Negozi online criptati e non criptati

Le pagine di un sito possono essere criptate o non criptate. Tutte le pagine in cui vi si richiede di inserire dei dati sensibili (login, email, password, dati di una carta di credito) dovrebbero essere criptate. In questo caso i dati della pagina vengono inviati al server in un formato diverso da quello ordinario, estremamente difficile da decodificare in caso di un attacco hacker.
E’ possibile riconoscere una pagina criptata guardando nella propria barra degli indirizzi:
– Se l’indirizzo della pagina comincia con http non è attivo alcun sistema di protezione
– Se l’indirizzo della pagina comincia con https (una “s” alla fine quindi, che sta per “secure”) i vostri dati saranno al sicuro
Esempio di pagina criptata:
criptato comprare online
Esempio di pagina non criptata:
non-criptato comprare online
Non inserite mai alcun dato sensibile attraverso una pagina che non sia criptata.

Negozi online: di chi fidarsi

A seguire i più affidabili siti di negozi online legati al mondo del gaming, dell’hardware e della tecnologia.

Amazon: il migliore negozio online al mondo

Amazon è il punto di riferimento mondiale per comprare online. E’ un colosso che spende molto denaro nel miglioramento delle garanzie per il cliente, anche a costo di andarci in perdita. Amazon è un negozio online dove l’uso della carta di credito è sicuro, ma è bene comunque sapere come funziona per non commettere errori. Vi consigliamo quindi di leggere con attenzione quanto segue.
L’elemento più interessante di Amazon è la politica sui resi, che però cambia in base all’oggetto acquistato. Vediamo come.
Gli oggetti venduti su Amazon rientrano in tre possibili categorie:

  • Oggetto venduto e spedito da Amazon
  • Venduto da terzi e spedito da Amazon
  • Oggetto venduto e spedito da terzi

Potremo sapere chi vende l’oggetto e chi lo spedisce direttamente nella pagina del prodotto:

Amazon è il più affidabile ed efficiente tra i negozi online

Gli oggetti venduti e spediti da Amazon si appoggiano su regole per la restituzione straordinarie per il cliente. Dopo aver ricevuto un determinato articolo avremo infatti ben 30 giorni di tempo per decidere se vogliamo tenerlo o restituirlo. In parole povere ciò significa che potremo provare qualsiasi oggetto in modo approfondito prima di prendere una decisione. È il motivo per cui Amazon è il migliore tra i negozi online dove acquistare TV, smartphone e impianti audio, apparecchi che in circostanze normali non potremmo analizzare a casa nostra.

Se l’oggetto non fosse di nostro gradimento sarà sufficiente entrare nel nostro account e seguire la procedura guidata per la restituzione e il rimborso. Amazon farà tutto a proprie spese, mandandovi il corriere direttamente a casa per il ritiro e riaccreditandovi il denaro speso.

Nel caso in cui un oggetto fosse invece venduto e spedito da terzi si potrà usufruire del servizio Garanzia dalla A alla Z. In pratica avrete una copertura totale su eventuali difetti o problemi legati all’oggetto o alla spedizione. Se il prodotto acquistato non fosse più di nostro gradimento avremmo comunque 30 giorni per ripensarci e per restituirlo. Se la restituzione avverrà entro 14 giorni dalla data della consegna verremo rimborsati anche delle spese di spedizione. Dal quindicesimo al trentesimo giorno le spese di spedizione saranno invece a nostro carico.
In tutti i casi Amazon si riserva il diritto di leggere e osservare tutte le email scambiate tra acquirente e compratore. Se qualcosa non andasse per il verso giusto Amazon provvederà a rimborsare completamente il cliente e a sanzionare il venditore sul proprio Marketplace.
Potete ottenere ulteriori informazioni a questo indirizzo.

eBay: il coltello dalla parte del manico

eBay è una piattaforma che permette la vendita di nuovo e usato. Rispetto ad Amazon è necessario stare più attenti, ma con qualche accorgimento è possibile acquistare nella massima sicurezza.
Partiamo col dire che eBay supporta al 100% PayPal, che vi consigliamo caldamente di utilizzare per qualsiasi transazione. In caso di truffa, di mancato invio di un pacco o di mancata consegna potrete ottenere in questo modo un rimborso.

Oltre all’utilizzo di PayPal, eBay è uno tra i negozi online che tutelano gli acquirenti con un sistema di feedback.
Dopo ogni transazione, sia acquirente che compratore possono lasciare un feedback positivo o negativo. I feedback restano visibili per tutti, rappresentando una specie di “fedina penale” per ciascun utente di eBay.

Per tutelarvi è consigliabile acquistare sempre da venditori con esperienza, che abbiano almeno 500 feedback, se possibile con almeno il 98% di valutazioni positive. Molti utenti sanno già che questo sistema permette di acquistare in sicurezza. Quello che in genere non si sa è che i feedback hanno un peso enorme per i venditori, e che in questi casi il compratore ha letteralmente il coltello dalla parte del manico.

eBay è uno dei migliori negozi online grazie ai feedback

Se acquisterete da un venditore professionista, questo si prodigherà per “farvi contenti”. Ottenere dei feedback negativi avrebbe infatti un effetto quasi disastroso per i suoi affari. Il problema non è solo la percentuale di voti positivi che si riduce, ma anche la tassazione di eBay.
In base alle performance da venditore, eBay applica delle tasse variabile. Migliore è il rapporto con il cliente, minori sono le tasse. In pratica ottenere dei feedback negativi significa pagare di più.

Mi è capitato più volte che venditori con volumi di affari diversi e nazionalità diverse mi venissero incontro in svariati modi. È successo ad esempio che all’acquisto di una TV il commerciante si accorgesse di averle appena esaurite, e mi ha proposto l’invio di un modello successivo e più costoso. Acquistando una cover dall’Inghilterra e usando posta non tracciabile il venditore mi ha mandato nuovamente un ulteriore pezzo poiché il primo non era mai arrivato. Era solo la mia parola a far fede.
Il punto è che i professionisti sanno che un feedback negativo “costa” più di qualche euro di perdita su una singola transazione. Usate questa informazione per capire chi è intenzionato a vendere con serietà.

A tutto ciò si aggiunge il fatto che molte catene usano eBay come canale di vendita. Parliamo di nomi importanti sia a livello nazionale che internazionale. Tra questi segnaliamo Euronics, Monclick, Redcoon e Yeppon.

Negozi online: di chi non fidarsi

Fondamentalmente non fidatevi di nessuno.
La rete mette a disposizione un gran numero di strumenti per aiutare i consumatori a tutelarsi. Esistono infatti dei siti che si occupano di raccogliere le opinioni degli utenti per valutare gli innumerevoli shop online. Il network più noto in Italia è senza dubbio Trovaprezzi.it. Vi basterà cercare l’oggetto desiderato e otterrete una lista dei principali shop online che lo trattano. Ciascun negozio sarà accompagnato da un punteggio in stelle, ottenuto dalla media data dai clienti.
Trovaprezzi è un affidabile comparatore per trovare i prezzi più bassi
Sarà inoltre indicato il numero dei votanti e, cliccando su Opinioni, sarà possibile leggere tutte le recensioni. Consigliamo di utilizzare siti che abbiano almeno un centinaio di valutazioni e che risultino affidabili.
Nel caso in cui il sito fosse privo di recensioni è consigliabile evitare di procedere con l’acquisto. In tutti i casi ricordiamo che PayPal è un vostro alleato: utilizzatelo tutte le volte che potete.
I siti meno conosciuti sanno quanto PayPal sia importante per i clienti, e tendono ad aggiungerlo tra le opzioni di pagamento. Tenete da parte il vostro numero di carta di credito, non utilizzatelo a meno che non siate assolutamente sicuri.

Un altro strumento importante per comprare online è Ciao.it. Questo sito non si occupa di mettere a confronto negozi online, ma ci offre una panoramica su prodotti e siti web. Potremo ad esempio cercare uno specifico oggetto e conoscere le opinioni degli acquirenti, oppure fare una ricerca riguardo un determinato negozio online per scoprire come si sono trovati i clienti, in maniera tale da scegliere a nostra volta dopo aver appreso informazioni utili.
Per fare un esempio, cercando dal menu Mediaworld.it finiremo su questa pagina. Qui potremo vedere quante persone hanno già espresso un’opinione, le recensioni e la media dei voti. Il sistema è comodo e chiaro: se avete dubbi riguardo l’affidabilità di un sito cercate su Ciao.it.

Subito.it

Subito.it è uno strumento utilissimo per fare affari nella propria città. La possibilità di vedere personalmente l’oggetto e di provarlo è senza dubbio una gran cosa. A questo aggiungiamo dei prezzi spesso molto bassi e la grande quantità di annunci. Subito.it è probabilmente una delle migliori piattaforme su cui acquistare videogames usati.
Allo stesso tempo bisogna però prestare molta attenzione. Sono tantissimi infatti i clienti che acquistano a distanza, fidandosi del venditore. E’ senza dubbio possibile trovare gente onesta, ma non avrete mai alcun tipo di garanzia. Per questo motivo raccomandiamo l’utilizzo di questo negozio online di annunci solo per oggetti che possiate ritirare personalmente.

Gamestop

Gamestop è un ottimo store per quanto riguarda il nuovo, ma scade nella totale insufficienza con l’usato. Se dovete prenotare qualcosa o acquistare dei prodotti nuovi è molto improbabile incorrere in problemi.
Diversamente, se siete dei collezionisti o siete interessati a recuperare dei prodotti usati lasciate perdere. Gamestop non fa infatti alcuna differenza tra giochi in prima edizione, versioni Platinum, Player’s Choice e via dicendo. Più volte mi è capitato di ordinare dei prodotti usati, ricevendo poi delle edizioni Platinum o Bundle. A questo aggiungiamo il fatto che il manuale di istruzioni è un optional, così come l’integrità del box.