Nintendo Switch ha spopolato fin dalla sua uscita, ritagliandosi un posto importante nelle classifiche di vendita. A dispetto di una qualità elevatissima del software e un hardware interessante, non sono mancate una sfilza di critiche su alcune incertezze hardware. Un esempio su tutti è la mancata sincronizzazione di uno dei joycon, problema risolto con la release di una revisione della console e con qualche trucchetto messo in rete dagli smanettoni. Altri problemi sono stati menzionati in un nostro precedente articolo. Approfittiamo della recente uscita di Switch Lite per approfondire su alcune problematiche che possono presentarsi su entrambe le console.

Nintendo Switch e problemi di ricarica

Molti possessori di Switch hanno più volte lamentato sui forum numerose problematiche legate alla ricarica della batteria. Mancando un passaggio di corrente, quando la console sarà completamente scarica ci sarà impossibile anche
accenderla.
Grazie alla consulenza di chi effettua riparazioni su Nintendo Switch – Dedoshop.com è ad esempio specializzato nella riparazione di guasti del genere – abbiamo cercato di vederci più chiaro.

Senza sorprendere nessuno, i casi più frequenti riguardano utenti che rompono il connettore USB attraverso cui avviene la ricarica. Nintendo Switch viene spesso utilizzata per il gioco portatile, e tanti utenti lasciano il caricabatterie collegato. È una pratica comune, ma non fa bene alla console: i pin della porta vengono sollecitati più del previsto e finiscono per spezzarsi, oppure si deformano toccandosi fra loro e, in casi più rari, generano un corto che intacca la funzionalità dell’intero circuito di ricarica della console.

nintendo switch nrs

La versione base di Nintendo Switch è soggetta a più problematiche legate alla ricarica della batteria.

Nella piastra madre di  Nintendo Switch è presente il chip integrato chiamato M92T36. Questo gestisce la ricarica della console, ma anche lo scambio di corrente che avviene con la docking station. A quanto pare, questo è anche responsabile di un enorme numero di problematiche tecniche che ancora oggi affliggono la console Nintendo, tra cui il classico “bricking”. Se i pin della porta USB sono danneggiati, il chip può andare in cortocircuito. A questo punto sarebbe necessario sia cambiare la porta USB che controllare (e a volte sostituire) il chip incriminato.

Non è finita qua, perché la connessione di Nintendo Switch e la ricarica dipendono da un altro componente saldato sulla scheda madre. Si chiama PI3USB, ed è posto sulla parte posteriore della console. Anche tale componente è soggetto al corto circuito: problemi come i comunissimi sbalzi di tensione ne impediscono il corretto funzionamento, e possono rendere necessaria la sostituzione. Così facendo permetteremo al circuito di ricarica della console di tornare a funzionare.

I consigli sempre utili

Quando la nostra console non carica più la batteria, per prima cosa è importante assicurarsi di stare utilizzando il
caricabatterie originale per Nintendo Switch. Sembra scontato, ma molti utilizzatori – soprattutto i bambini – inseriscono
sbadatamente caricabatterie di smartphone Android quali Samsung o Huawei. Sono sempre di più infatti i telefoni che si appoggiano su connettori USB di tipo C. Tuttavia, anche se l’attacco è lo stesso è bene notare che il tipo di voltaggio dell’alimentatore può essere diverso, anche molto diverso. Un dettaglio non da poco, che può provocare danni anche piuttosto seri alla console. Il problema del voltaggio è spesso sottovalutato, in tantissimi utilizzano sempre gli stessi caricabatterie anche cambiando smartphone. Non commettete lo stesso errore, o non sorprendetevi se Switch smetterà improvvisamente di ricaricare la batteria.

nintendo-switch-lite

Nintendo Switch Lite è internamente più semplice rispetto al modello base, ed è soggetta a meno problemi tecnici.

E’ bene sottolineare che Nintendo Switch Lite, nuova variante dell’ammiraglia Nintendo, non è dotata di interfaccia TV. Ciò significa che non è quindi equipaggiata con molti degli integrati soggetti a malfunzionamento e presenti nella versione originale della console. In teoria Switch Lite è dunque meno soggetta a questo tipo di guasti. Del resto, in campo hardware vige sempre la solita verità: meno componenti significa meno cose che possono andare storte.

Se incappiamo in guasti su Switch legati alla batteria, ricordiamo che possiamo rivolgersi sia all’assistenza ufficiale in caso di garanzia, che a personale qualificato che possa effettuare il lavoro di riparazione.