PC gaming fisso: guida all’acquisto delle migliori componenti

Questa rubrica vi aiuterà a scegliere le migliori componenti per assemblare un PC gaming fisso adatto alle vostre esigenze. Selezioneremo le combinazioni più interessanti per gestire al meglio tutti i giochi PC sulla piazza.

Ultimo aggiornamento 04/12/2022:

  • PC fascia bassa: modificati scheda video, SSD e mouse;
  • PC fascia media: modificati scheda video, SSD, case, mouse;
  • PC fascia alta: modificato alimentatore, scheda madre, processore, case.

La guida per l’acquisto del vostro PC da gaming propone quattro soluzioni basate su budget differenti.
Il nostro consiglio per risparmiare è acquistare le componenti PC online (possibilmente su Amazon per via delle garanzie, o su eBay se puntate al prezzo più basso). Se non avete le competenze per montare da soli il PC, potrete pagare qualsiasi negozio di informatica per montare il tutto. Di solito fare assemblare un PC fisso costa tra i 40 e i 60 euro.


Seleziona una fascia di interesse


Anche la GPU integrata di un PC di fascia bassa è in grado di gestire FortnitePC Gaming economico: fascia entry level

Un PC da gaming fisso economico comprende il minimo indispensabile per iniziare a giocare. Cercheremo soprattutto di risparmiare il più possibile. Il nostro obiettivo saranno giochi per PC leggeri come Fortnite, DOTA 2 o videogame di genere 4X o gestionale. Anche le produzioni indie con grafica 2D saranno perfettamente gestibili.

Teniamo presente che con un PC di questo potremo giocare quasi sempre a risoluzione 1080p se puntiamo ai 30 frame al secondo, o 720p per 60 frame al secondo. Ci saranno anche eccezioni, con giochi 3D leggeri che potremo giocare a 1080p e 60 fps. Come regola generale cerchiamo sempre di impostare tutto su Basso o al massimo su Medio.

Componenti PC gaming economico
Alimentatore: Thermaltake Smart RGB 500W 80 Plus
Scheda madre: Gigabyte B550M DS3H
Processore: AMD Ryzen 5 5600G
RAM: Corsair Vengeance LPX 16 GB (2 X 8 GB), DDR4, 3200 MHz, C16
SSD: Crucial P2 500GB M.2
Case: ITEK The Rock Evo Mid Tower ATX

Accessori PC gaming economico
Monitor: Samsung 24″ T35F, 1920 x 1080 75Hz
Tastiera: Logitech K120
Mouse: Kensington Mouse-in-a-box
Speaker: Amazon Basics

Range prezzo online/retail: 700€ / 900€
Prezzo approssimativo senza accessori: 600€

Entry Level: CPU, GPU, RAM, SSD

Per il nostro PC gaming economico utilizzeremo una APU AMD con grafica integrata, in particolare Ryzen 5 5600G. La scheda madre sarà una B450M, in quanto al momento i prezzi delle B550 sono particolarmente elevati a causa della penuria di semiconduttori. Sacrifichiamo un po’ nelle performance potenziali, ma risparmiamo in modo considerevole. Le prestazioni grafiche di questa soluzione sono paragonabili a quelle di una GTX 1050, raggiungendo in qualche caso quelle di una GTX 1050 Ti. Si tratta in pratica di un buon compromesso per giocare a risoluzione Full HD con titoli di un certo spessore, scendendo a qualche compromesso con le impostazioni ma potendo comunque raggiungere quasi sempre i 60 frame al secondo. Naturalmente dovremo regolarci di volta in volta trovando i settings ottimali.

Non stiamo montando dunque una scheda video dedicata, ma potremo farlo in qualsiasi momento, portando la configurazione in fascia bassa o anche media.

16GB di RAM DDR4 accompagneranno la nostra APU in tranquillità. Utilizziamo due moduli da 8GB per consentire un funzionamento in Dual Channel ed incrementare leggermente le performance. Limitiamo la frequenza ma lasciamo spazio per un dissipatore. Le prestazioni sono simili a quelle dei modelli standard, ma la differenza di prezzo è in questo caso trascurabile.

Per quanto riguarda lo spazio di archiviazione preferiamo un SSD piuttosto che un hard disk meccanico. Considerato che stiamo cercando di risparmiare dovremo però accontentarci di 500GB di spazio. È un quantitativo sufficiente per installare una manciata di videogame tripla A, ma dovremo fare economia. Consideriamo infatti che dovremo condividere questo spazio anche con Windows, che beneficerà notevolmente della maggiore velocità. Puntiamo però a ottime velocità sia in lettura che in scrittura, puntanto a un modello con formato M2 di tipo NVMe. Appena possibile è consigliabile comunque aggiungere un hard disk tradizionale per archiviare i dati o per i videogame meno esigenti.

Entry Level: Periferiche e monitor

Per mouse e tastiera spendiamo meno di 30 euro, una somma tutto sommato ragionevole in questa fascia di prezzo.
Il monitor del nostro PC Gaming entry level sarà economico. Puntiamo comunque a un modello da 24 pollici, dimensione ideale per videogiochi come gli FPS. Il modello che scegliamo è prodotto da Samsung, è basato su tecnologia IPS, ha una risoluzione Full HD 1080p, per un refresh rate di 75 Hertz. Siamo quindi un po’ oltre i 60 hertz canonici della maggior parte dei monitor di fascia bassa. Consideriamo che 60 frame al secondo sono il minimo indispensabile per giocare degnamente a videogame che richiedano una certa reattività. Poter contare su 15 fotogrammi in più al secondo rappresenta un aiuto addizionale senza dubbio gradito.




Starcraft II non richiede molta potenza di calcolo da parte della GPU.PC Gaming fascia bassa

Il nostro obiettivo con questa configurazione sarà di ottenere, con i giochi PC, performance simili o poco superiori rispetto a una PS4. Un computer da gaming di fascia bassa deve permettere di gestire agevolmente la risoluzione 1080p, ovvero la classica Full HD. Dipenderà comunque quasi tutto dal motore grafico e dal gioco in sé. Il consiglio è di rimuovere anti aliasing e occlusione ambientale, entrambi piuttosto pesanti. Limitatevi alla sincronia verticale e lasciate shader, ombre e texture a valori intermedi. Se il framerate fosse soddisfacente iniziate a lavorare da lì incrementando i valori poco alla volta.

Componenti PC fascia bassa
Alimentatore: Thermaltake Smart RGB 700 W
Scheda Madre: MSI PRO B550-P GEN3
Processore: AMD Ryzen 5 5500
RAM: Corsair Vengeance LPX 16 GB (2 X 8 GB), DDR4, 3200 MHz, C16
Scheda Video: Asus Radeon RX 6500 XT Dual OC Edition 4GB
SSD: Crucial P3 1TB M.2 NVMe
Case: ITEK The Rock Evo Mid Tower ATX

Modelli schede video alternative:

Accessori PC fascia bassa
Monitor: BenQ MOBIUZ EX2710S
Tastiera: Logitech K120
Mouse: HP Gaming Pavilion 200
Speaker: Amazon Basics

Range prezzo online/retail: 800/1100€
Media senza accessori: 600/900€

Fascia bassa: CPU, GPU, RAM, HDD/SSD

Cerchiamo sempre di non risparmiare su scheda madre e alimentatore. In questo caso optiamo per un alimentatore da 700W, in particolare un modello di Thermaltake dotato di led RGB. Possiamo montare un processore un Ryzen 5 5500, senza la necessità di fare ricorso a una APU con chip grafico integrato. Lo accompagniamo ad una Radeon RX 6500 XT, una scheda video economica, ma comunque capace di gestire senza intoppi il gaming in Full HD. Le alternative possono essere una RX 5500 XT o, volendo optare per Nvidia, una GTX 1650 Super, a seconda delle disponibilità.

Con 16GB di RAM non avremo difficoltà con la stragrande maggioranza dei videogame attualmente in commercio. Scegliamo un modello con una buona frequenza per ottimizzare le velocità.

L’unità di archiviazione è un SSD in formato M2 di tipo NVMe, in un taglio da 500GB. È la stessa soluzione vista nella configurazione precedente, ma pensiamo andrà bene per la maggior parte dei giocatori che vogliano un PC da gaming di fascia bassa. Se potete spendere qualcosa in più vi consigliamo di aggiungere un hard disk meccanico. Assicuratevi solo che il sistema operativo e i giochi più pesanti rimangano su SSD.

Fascia bassa: periferiche e monitor

Spendiamo circa 15 euro per una tastiera base di gamma e circa 20 euro per un mouse da gaming di fascia bassa. Non avremo prestazioni di chissà che tipo, ma se vogliamo risparmiare è la cosa più sensata. Unica cosa da tenere presente è che alcune periferiche – ad esempio le tastiere meccaniche – tendono a durare molto a lungo, quindi un investimento iniziale più importante può rivelarsi sensato sul lungo periodo.

Il monitor è un 27 pollici del produttore BenQ, basato su tecnologia IPS e dotato di ottimi tempi di risposta per il gaming. Ha una risoluzione 1080p, con un refresh rate di 165Hz, dunque potremo raggiungere fino a 165 fotogrammi al secondo. Considerate le caratteristiche tecniche del nostro PC da gaming dovremo sacrificare qui e là sulle impostazioni grafiche, ma nel gaming leggero in stile Fortnite e Counterstrike non avremo alcun problema a raggiungere framerate molto elevati.

Per quanto riguarda gli speaker scegliamo un modello Logitech molto economico che abbiamo testato a fondo, che garantisce un ingombro minimo e una discreta qualità sonora. Basta solo non avere troppe pretese a volumi elevati o con la profondità dei bassi.




Un PC Gaming di fascia media gestisce Destiny 2 senza problemi.

PC Gaming fascia media

Per la maggior parte degli utenti un PC gaming di fascia media rappresenta il miglior compromesso tra prezzo e prestazioni. In questo modo si garantiscono performance buone anche per gli anni a venire, facendo man mano qualche sacrificio. L’obiettivo è in questo caso il raggiungimento di prestazioni simili a quelle di Xbox Series S. Per quanto le schede video di riferimento non siano adeguate a giocare in 4K nativi, è comunque possibile raggiungere ottimi risultati sia a 1080p che a 1440p. Qualora volessimo giocare in 4K (2160p), sarà necessario accontentarsi di 30 fotogrammi al secondo nella maggior parte dei casi. A seconda dei generi che apprezzate potrebbe comunque trattarsi di un compromesso accettabile.

Componenti PC fascia media
Alimentatore: Thermaltake Smart RGB 700 W
Scheda Madre: MSI PRO B550-P GEN3
Processore: Ryzen 5 5600X
RAM: Corsair Vengeance LPX 32GB (2 x 16GB) DDR4 C16 3200MHz
Scheda Video: Asus ROG Strix RTX 4080 16GB Gaming OC
SSD: Crucial P3 1TB M.2 NVMe
Hard Disk: Seagate Barracuda 2TB 7200RPM
Case: MSI MAG Vampiric 010X

Modelli schede video alternative:


Accessori PC fascia media
Monitor: BenQ MOBIUZ EX2710S
Tastiera: Corsair K55 RGB Pro
Mouse: Logitech G Pro
Speaker: Logitech Z200

Range prezzo online/retail: 1000/1200€
Media senza accessori: 800/1000€

Fascia media: CPU e GPU, RAM, HDD/SSD

Per la soluzione di fascia media vogliamo fare una cosa un po’ diversa dal solito. Considerato il lancio di PS5 e Xbox Series X, desideriamo una configurazione che sia facilmente aggiornabile negli anni. Per questo motivo optiamo per una scheda madre B550 dotata di PCIe 4.0, che accompagneremo a un ottimo processore Ryzen 5 5600X, che ha uno street price piuttosto abbordabile e garantisce performance di tutto rispetto sia nel gaming che nella produttività.

Passando ad altro, la scheda video che vorremmo è una RTX 3060, un buon modello di MSI capace di buone performance. Se aveste difficoltà a reperire questo modello specifico potete tranquillamente orientarvi su alternative di altri produttori. Se invece preferite AMD potete cercare una scheda leggermente più performante, indirizzandovi verso Radeon RX 6650 XT. Costa un po’ di più rispetto a RTX 3060, ma ha anche prestazioni superiori. Abbiamo in entrambi i casi 12GB di memoria video, che vanno molto bene sui 1440p e sono adeguati anche al 4K, pur dipendendo dal software.

Non sottovalutiamo l’importanza della memoria tra le componenti PC. La RAM è in questo caso un doppio modulo da 16GB, per 32 totali, ovviamente in DDR4, con frequenza a 3200MHz. Il quantitativo permetterà di gestire senza troppi problemi sia la risoluzione 1440p che 4K. Ovviamente dipenderà comunque quasi tutto dalla scheda video.

L’hard disk continua ad essere una componente utile, ma se vogliamo incrementare realmente le prestazioni dobbiamo aggiungere un SSD. Considerati i prezzi, optiamo per un NVME PCI-e 3.0 da 1TB di Crucial, che ci consente velocità fino a 2,4GB/s. Non è l’unità più veloce tra quelle disponibili, ma considerato che stiamo costruendo un PC da gaming di fascia media andrà benissimo per le nostre esigenze, garantendo un incremento prestazionale notevole rispetto a un SSD tradizionale..

Fascia media: periferiche e monitor

Scegliamo lo stesso monitor della precedente configurazione, che con questa scheda video potremo sfruttare in maniera ottimale, raggiungendo i 144 frame al secondo con un buon numero di videogame. Come al solito dipenderà tutto dal software e dalle impostazioni grafiche. La diagonale è da 27 pollici, per una risoluzione 1080p. Sarebbe teoricamente possibile andare verso i 2K, ma con questa scheda video riteniamo più sensato optare per un framerate elevato e una risoluzione Full HD.

Il mouse scelto è Logitech G Pro, che viene proposto a un prezzo interessante. La periferica ha buone performance un po’ con tutti i generi di videogame. Ha soprattutto un’ottima ergonomia, che la rende un dispositivo eccellente per lunghe sessioni di gioco.

La tastiera è invece una Corsair K55 RGB con layout italiano. Ha lo stile tipico delle tastiere meccaniche di Razer, ma in realtà è a membrana. Il prezzo si aggira intorno ai 70 euro, che potrebbero sembrare tanti dato che non è una tastiera meccanica. Ha tuttavia una serie di funzioni interessanti, una qualità costruttiva notevole e un buon rapporto qualità prezzo. Ci sentiamo quindi di consigliarla all’interno di questa fascia di prezzo.




Immagine da Battlefield 5, videogame che spreme PC Gaming di fascia alta.

PC Gaming fascia alta

Obiettivo del nostro PC gaming fisso di fascia alta sarà giocare a risoluzione 4K a 60 frame al secondo o superiori con Ray Tracing attivo.
Per il momento ci sono notevoli difficoltà per reperire delle schede video di fascia alta ed enthusiast, che soffrono di prezzi sensibilmente superiori rispetto a quelli ufficiali. Questo avviene soprattutto a causa degli scalper, che acquistano per rivendere e ottenere un profitto. Il target di questa attività sono soprattutto i miner, che utilizzano le schede per generare denaro, dunque possono permettersi di pagare prezzi superiori rispetto a quanto indicato nei listini. Vi invitiamo a fare le dovute considerazioni e a stabilire quanto sia il caso di spendere cifre del genere per una scheda video, qualora aveste la possibilità di ripiegare su altri prodotti o temporeggiare con la scheda video già in vostro possesso.

Componenti PC da gaming fascia alta
Alimentatore: Corsair HX850 80 Plus Platinum, 850 W
Scheda madre: Gigabyte Z690 UD
Processore: Intel Core i9 13900KF
Dissipatore: Noctua NH-U14S
RAM: Kingsotn FURY Beast DDR5 32GB (2x16GB) 5200MT/s CL40
Scheda video: Zotac Geforce RTX 4090 24GB AMP Extreme Airo
SSD: Samsung 970 EVO Plus 2 TB PCIe NVMe M.2
Hard Disk: Seagate Barracuda 2TB 7200RPM
Case: Corsair Obsidian 500D RGB SE


Accessori PC da gaming fascia alta
Monitor: Samsung Monitor Gaming Odyssey Neo G9 (S49AG952)
Tastiera: Corsair K95 RGB Platinum, Cherry MX Speed
Mouse: Logitech G903 LIGHTSPEED
Speaker: Logitech Z633

PC da gaming fascia alta: Monitor 21:9 alternativo
MSI MPG ARTYMIS 343CQR

Range prezzo online/retail: 2.500/3.000€
Media prezzo senza accessori: 1.800/2400€

Fascia alta: CPU GPU, RAM, SSD NVMe

Per la nostra configurazione di fascia alta puntiamo al top ed evitiamo di farci troppi problemi col portafogli, andando a montare un processore Intel Core i9 13900KF. Lo accompagnamo a una scheda madre Z690, con supporto a RAM DDR5. I moduli sono ancora piuttosto costosi, ma in questo caso vogliamo un PC da gaming di alto livello, in grado di reggere senza problemi alla prova del tempo.

La scheda video che consigliamo è una potente RTX 4090. Il prezzo è molto elevato, ma le prestazioni sono stellari, il massimo che sia oggi possibile raggiungere nel gaming PC. Pagate un patrimonio, ma avrete una scheda che durerà per anni, e che vi consentirà di giocare senza problemi a risoluzione 4K (o superiore) a framerate elevati.

Il nostro SSD è di tipo M2 NVMe, da 2TB. NVMe ci consente una velocità di trasferimento straordinariamente elevata rispetto ai normali SSD. Noterete dei miglioramenti sostanziali nei caricamenti, ma non in forma lineare. Le prestazioni non saranno 7 volte superiori a un SSD standard, ma saranno comunque migliori.

Così come per la precedente configurazione, anche in questo caso optiamo per un case di tutto rispetto. E’ nella fattispecie una proposta di Corsair capace di gestire in maniera eccellente gli spazi interni, garantendo un buon flusso d’aria per un raffreddamento tradizionale. Al tempo stesso riusciremo a gratificare il nostro ego con una finestra laterale che ci permetterà di ammirare il lavoro finito. Aiutiamo inoltre le varie componenti PC aggiungendo una ventola Noctua NH-U12S.

Fascia alta: periferiche e monitor

Il monitor è il miglior 32:9 sulla piazza, un Samsung della linea Odyssey che stravolgerà il vostro modo di giocare, specialmente negli sparatutto, gestionali e adventure. La diagonale è da ben 49 pollici, e sarà un po’ come giocare qualsiasi videogame tenendo addosso un visore per la realtà virtuale, tanto sarà ampia la vostra visione periferica. Date le dimensioni mastodontiche, la risoluzione è a sua volta decisamente elevata, e sarà necessario stare a una certa distanza per riuscire a vedere tutto lo schermo senza fare troppo stretching sul collo.
Potete dare un’occhiata ai migliori monitor da gaming nel nostro speciale dedicato ai migliori modelli, suddivisi in base alle diverse risoluzioni.

L’alternativa in 21:9 è un ottimo modello di MSI, un 34 pollici in 21:9, che è un rapporto straordinario per i videogame. Ha un design aggressivo, un display curvo che avvolge piacevolmente, e raggiunge i 165Hz. Monta inoltre un pannello AH-IPS e supporta G-Sync. I colori vanno bene anche di default, ma con la giusta calibrazione diventano eccezionali.

Per le nostre componenti PC gaming di fascia alta investiamo anche su mouse e tastiera. Optiamo per Corsair K95 RGB Platinum, tastiera gaming meccanica costosa ma eccellente. È dotata inoltre di layout italiano, piuttosto raro nelle tastiere da gioco.
Per quanto riguarda il mouse scegliamo invece un eccellente Logitech wireless. È ottimo per un utilizzo generico, ma diventa straordinario durante le sessioni prolungate. Farà quindi molto comodo agli amanti di strategici e gestionali.

Risorse extra

Risparmiare è bello, ma se non siete soliti comprare online è bene farlo in maniera informata. A tal fine vi invitiamo a leggere la nostra guida agli acquisti online per scoprire quali negozi siano più affidabili e come evitare brutte sorprese.
Se lo desiderate, potete approfondire con la nostra scala delle prestazioni con benchmark riferita a processori e schede video, per rendervi conto degli incrementi prestazionali cui andrete incontro con le diverse componenti del vostro computer da gioco.


Potrebbero interessarti:

204 commenti

  1. Ciao Dario, ho letto i tuoi articoli e ti ringrazio per il lavoro che fai! Volevo regalarmi un pc da gaming utilizzando un monitor curvo da 27″ WQHD 2560×1440 Freq 165Hz 1ms. Leggendo i tuoi articoli e i commetti lasciati agli altri ragazzi che chiedono consiglio questa è quello a cui pensavo (pezzi introvabili permettendo)

    Corsair Vengeance 16×2 3200mh
    Rtx 3070/3080 o la futura 3060 (prenderò la prima disponibile spero)
    AMD Ryzen 5 5600 (oppure consigli la 7 5800 per l’uso che ne farò?)
    X570 Aorus Elite
    Seasonic Prime Ultra 850w Platinum
    SSD Samsung da 1TB 970 EVO Plus PCle NVMe M.2

    Che te ne pare? E’ fattibile e bilanciata come configuarazione?

    • Mi sembra un’ottima configurazione. Tieni presente che hai accesso a PCIe 4.0: stai attento all’SSD quando lo prendi, perché se non erro ci sono Evo 970 che si fermano alla 3.0. Direi che se riesci a trovare una scheda video sei a cavallo, ma dubito che si riuscirà a trovare qualcosa a prezzi umani prima del prossimo anno. Nel frattempo sembra che la 3060Ti sia un bel modello, sono usciti i primi benchmark ed è più o meno allo stesso livello di una RTX 2070 Super. È da tenere d’occhio.

  2. Buonasera Dario, vorrei affacciarmi al mondo dello stream, con la configurazione di fascia media riuscirei a sfruttare in pieno l Elgato collegato alla mia ps4/ps5??? E volendo invece giocare a COD senza stream quanti fps riuscirei a raggiungere??? Grazie e complimenti per il sito

    • Se devi fare streaming e lavorare con video in generale ti consiglio caldamente di evitare Intel e optare invece per un processore AMD Ryzen. Usa la configurazione di fascia media, ma sostituisci CPU e scheda madre rispettivamente con
      https://amzn.to/2HHEU9l e https://amzn.to/2HK6Bi1
      Per quanto riguarda Call of Duty dipende tutto dalla risoluzione a cui vuoi giocare e dalle impostazioni. Può girarti a 50 frame al secondo come a 144, dipende a cosa vuoi puntare.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *