Questa rubrica vi aiuterà a scegliere le migliori componenti per assemblare un PC gaming fisso adatto alle vostre esigenze. Selezioneremo le combinazioni più interessanti per gestire al meglio tutti i giochi PC sulla piazza.

Ultimo aggiornamento 17/09/2020:

  • Fascia bassa: rimossa scheda video alternativa;
  • Fascia media: modificata scheda video passando a RX 5600XT; rimossa scheda video alternativa;

La guida si suddivide in quattro diverse soluzioni basate su budget differenti.
Il nostro consiglio per risparmiare è acquistare le componenti PC online (possibilmente su Amazon per via delle garanzie, o su eBay se puntate al prezzo più basso). Se non avete le competenze per montare da soli il PC, potrete pagare qualsiasi negozio di informatica per montare il tutto. Di solito fare assemblare un PC fisso costa tra i 40 e i 60 euro.

Seleziona una fascia di interesse

 


Anche la GPU integrata di un PC di fascia bassa è in grado di gestire FortnitePC Gaming economico: fascia entry level

Un PC da gaming fisso entry level comprende il minimo indispensabile per iniziare a giocare. Cercheremo soprattutto di risparmiare il più possibile. Il nostro obiettivo saranno giochi per PC leggeri come Fortnite, DOTA 2 o videogame di genere 4X o gestionale. Anche le produzioni indie con grafica 2D saranno perfettamente gestibili.

Teniamo presente che con un PC di questo tipo non potremo giocare sempre a risoluzione 1080p. In più casi sarà necessario scendere a 720p, e dovremo fare sacrifici per quanto riguarda effetti ed impostazioni. Punteremo quindi a una 720p e 60 fps. Ci saranno anche eccezioni, con giochi 3D leggeri che potremo giocare a 1080p e 60 fps. Come regola generale cerchiamo sempre di impostare tutto su Basso o al massimo su Medio.

Componenti PC da gaming economico

Accessori PC da gaming economico

Range prezzo online/retail: 600€ / 700€
Prezzo approssimativo senza accessori: 450€

Entry Level: CPU, GPU, RAM, SSD

Per il nostro PC gaming economico utilizzeremo una APU AMD con grafica integrata, in particolare Ryzen 3 3200G. Le prestazioni sono inferiori a quelle di una scheda video dedicata, ma risparmieremo parecchio. Con Ryzen 5 3200G potremo far girare tanti giochi PC ad impostazioni basse o medie. Un videogame come Fortnite gira tranquillamente a 60 fps a risoluzione 720p. Salendo a 1080p è necessario ridurre un po’ le impostazioni grafiche o accontentarsi dei 30 fps.

Non stiamo montando dunque una scheda video dedicata, ma potremo farlo in qualsiasi momento, portando la configurazione a fascia bassa. Considerate le prestazioni del processore non sarebbe sensato andare oltre una GTX 1060 o una RX 5500 XT, o andremmo incontro a possibili colli di bottiglia. Come al solito dipenderà comunque tutto dal software.

8GB di RAM DDR4 accompagneranno la nostra APU in tranquillità. Limitiamo la frequenza ma lasciamo spazio per un dissipatore. Le prestazioni sono simili a quelle dei modelli standard, ma la differenza di prezzo è in questo caso trascurabile.

Per quanto riguarda lo spazio di archiviazione preferiamo un SSD piuttosto che un hard disk meccanico. Considerato che stiamo cercando di risparmiare dovremo però accontentarci di 500GB di spazio. È un quantitativo sufficiente per installare una manciata di videogame tripla A, ma dovremo fare economia. Consideriamo infatti che dovremo condividere questo spazio anche con Windows, che beneficerà notevolmente della maggiore velocità. Appena possibile è consigliabile comunque aggiungere un hard disk tradizionale per archiviare i dati o per i videogame meno esigenti.

Entry Level: Periferiche e monitor

Per mouse e tastiera spendiamo in totale circa 25 euro, ovvero una somma ragionevole in questa fascia di prezzo.
Anche il monitor del nostro PC Gaming entry level sarà piuttosto economico, ma cerchiamo di non esagerare. Puntiamo comunque a un modello da 24 pollici, dimensione ideale per videogiochi come gli FPS. Il monitor da gaming BenQ GL2480 vanta tempi di risposta particolarmente bassi, ma soprattutto supporta fino a 75 Hertz. Significa che potrete spingervi fino a 75 frame al secondo, 15 in più rispetto alla maggior parte dei monitor standard.


Starcraft II non richiede molta potenza di calcolo da parte della GPU.PC Gaming fascia bassa

Il nostro obiettivo con questa configurazione sarà di ottenere, con i giochi PC, performance simili o poco superiori rispetto a una PS4. Un computer da gaming di fascia bassa deve permettere di gestire agevolmente la risoluzione 1080p, ovvero la classica Full HD. In base al videogame potrebbe essere però necessario scendere a compromessi. Effetti grafici e filtri saranno utilizzabili solo in parte, soprattutto se puntiamo ai 60fps. Dipenderà comunque quasi tutto dal motore grafico e dal gioco in sé. Il consiglio è di rimuovere anti aliasing e occlusione ambientale, entrambi piuttosto pesanti. Limitatevi alla sincronia verticale e lasciate shader, ombre e texture a valori intermedi. Se il framerate fosse soddisfacente iniziate a lavorare da lì incrementando i valori poco alla volta.

Componenti PC fascia bassa