Appena sotto i 400 euro c’è la particolare M3 di Q Acoustic, una soundbar dalla forma non canonica e che non passa inosservata. Non tutti conoscono la marca, ma non lasciatevi ingannare: questi signori producono dispositivi di altissima qualità a prezzi decisamente abbordabili, e questo modello entra di diritto nella nostra classifica delle migliori soundbar.

Q acoustic m3 recensioneQ Acoustic M3 – Recensione

Q Acoustic M3: Costruzione e porte

Può lasciare un po’ interdetti, ma Q Acoustic M3 non ha purtroppo uno schermo che indichi il volume. L’unico feedback è dato dal led dell’accensione, che si limita a lampeggiare quando aumenteremo o abbasseremo. Considerata la fascia di prezzo era lecito aspettarsi qualcosina in più da questo punto di vista, ma per il momento ci accontentiamo.
La dotazione di porte include una HDMI ARC, il classico cavo ottico (con supporto a 24-bit/96kHz), due input RCA e l’ingresso per jack da 3,5 pollici. E’ presente inoltre il supporto a Bluetooth aptX per incrementare la qualità in wireless, a patto di avere un dispositivo compatibile.

Tipo: soundbar
Dimensioni: 12,5 x 100 x 7cm
Connessioni: 1 HDMI ARC, 1 ottico, 2 RCA, Bluetooth
Prezzo su Amazon
Prezzo su eBay

Q Acoustic M3: Performance

Passando ad esaminare la qualità sonora, Q Acoustic M3 si rivela una soundbar molto ben bilanciata. Il rapporto qualità prezzo è ottimo, simile a quanto offerto da Canton ma in un form factor differente. Bassi, medi e alti lavorano in maniera coesa, dando il meglio di sé nell’ascolto della musica.

Le performance sono comunque più che buone anche per quanto riguarda film e videogame. A dispetto della forma, questa soundbar riesce a riprodurre bene le esplosioni e i colpi di arma da fuoco, grazie a bassi precisi e piuttosto avvolgenti. Abbiamo infatti un subwoofer integrato che si comporta degnamente, non ho sentito la necessità di aggiungere una periferica addizionale.
Non c’è purtroppo un chip dedicato al surround, ma il suono stereo si è dimostrato più che adeguato in tutte le circostanze. Ricordatevi solo di non impostare l’audio in 5.1 se utilizzate Netflix.

I dialoghi sono davvero chiari, non vengono impastati né confusi. Da questo punto di vista la qualità è giusto un pelo inferiore rispetto a quanto provato con Canton DM55.
Un po’ di delusione invece per il telecomando, fin troppo minimalista. Dal punto di vista costruttivo non ci si lamenta, ma anche l’occhio vuole la sua parte.

Q Acoustic M3: Conclusioni

Se siete disposti ad accettare la mancanza di un display, il rapporto qualità prezzo rende Q Acoustic M3 una delle migliori soundbar sul mercato. Ci sono delle mancanze, certo, ma nel complesso è un modello che lascia soddisfatti sia nell’ascolto di musica, che nella visione di film, che ancora con i videogiochi. Il sub integrato riesce a svolgere bene il suo lavoro, ma chi vuol fare tremare finestre e poltrone potrebbe voler optare per qualcosa di più “brutale”. Se invece volete un dispositivo più che valido in tutti i frangenti, questa soundbar saprà certamente fare al caso vostro.

Potrebbe interessarti:
Migliore soundbar – Guida all’acquisto