Vista la mancanza di tempo da parte della redazione, pressata in questi giorni da innumerevoli impegni a destra e a manca, abbiamo deciso di riassumere brevemente la situazione conferenze all’E3 2016 con degli specchietti comprendenti tutti i giochi mostrati finora da publisher e sviluppatori al fine di facilitarvi la navigazione tra la moltitudine di news, video, trailer ed anteprime che circolano in rete.
Enjoy!

Conferenza Electronic Arts
Stavolta EA non ha colpito nel segno e ha mandato in scena una conferenza prevalentemente noiosa con un focus eccessivo sui titoli sportivi, FIFA 17 e Madden NFL 2017, di certo importanti a livello di marketing ma tutt’altro che interessanti in simili occasioni.
Sono stati presentati, sotto forma di teaser e interviste, dei progetti relativi a Star Wars assegnati a ben tre team (DICE, Visceral e Respawn), un lungo video dedicato a Mass Effect: Andromeda, un indie che ci ha ispirato moltissimo chiamato Fe e infine due nutriti gameplay dei tanto attesi Battlefield 1 e Titanfall 2.

Conferenza Bethesda
Bethesda ha puntato sull’effetto nostalgia e ha portato in scena l’inaspettato Quake Champions, un hero shooter misto ad arena su cui nutriamo parecchie aspettative ma anche infinite paure, il reboot (e purtroppo non il sequel) di Prey e il sempre più convincente Dishonored 2.
Svelati poi i restanti DLC per Fallout 4, per il multiplayer di Doom e infine la versione rimasterizzata di Skyrim, di dubbia utilità su PC.

Conferenza Ubisoft
Come sempre la casa francese si dimostra poliedrica e, rivolgendo la sua attenzione al pubblico casual, svela Just Dance 2017, Eagle Flight, Grow Up (seguito di Grow Home), Star Trek Bridge Crew (VR) e l’intrigante sports game con spiccate funzioni social Steep.
Per far contenta -o almeno provarci- l’utenza hardcore Ubisoft mostra poi un lungo gameplay di Ghost Recon Wildlands, gioco che ricorda da vicino Just Cause 3, l’ovvio Watch Dogs 2, Trials of the Blood Dragon, i DLC Underground e Survival per The Division chiudendo con i bellissimi For Honor e South Park: The Fractured But Whole.

Conferenza PC Gaming Show
Oltre alla presentazione delle 3 fiammanti schede grafiche con architettura Polaris, vale a dire RX460, RX470 e RX40, da parte di AMD, lo show dedicato al PC ci ha offerto una carrellata di titoli in sviluppo e in arrivo su Steam.
Si tratta di Warhammer 40K: Dawn of War III, Oxygen not included, Giant Cop, Mount and Blade 2 Bannerlord, Lawbreakers, Vampyr, Super Hot VR, Tiranny, Observer, Dropzone, The Turing Test, Overland, Dual Universe, Day of Infamy, Mirage Arcane Warfare, Mages of Mystralia, Deus Ex Mankind Divided e i contenuti aggiuntivi di Arma 3, Warframe, Killing Floor 2 e Ark: Survival Evolved.

Conferenza Microsoft
Anche il colosso di Redmond, annunci di Xbox One S e la nuova console 4K Project Scorpio a parte, ha mostrato una valanga di titoli, molti dei quali in esclusiva Xbox One e Windows 10 tra lo stupore generale della folla.
A livello di esclusive abbiamo Gears of War 4, Forza Horizon 3, ReCore, Killer Instinct Stagione 3, Dead Rising 4, Scalebound, State of Decay 2, Inside, Sea of Thieves e Halo Wars 2.
Novità gradite dalle terze parti sono state Gwent, il gioco di carte collezionabili basato sull’universo di The Witcher, Tekken 7, We Happy Few e Final Fantasy XV, il cui gameplay non ci ha però convinti del tutto.

Conferenza Sony
Chi domina il mercato console può permettersi di tenere conferenze di un certo tipo ed in effetti Sony ne ha tenuta una davvero degna, con addirittura il vispo Kojima in prima linea a presentare il nuovo progetto in collaborazione con Norman Reedus, Death Stranding.
Sul versante esclusive si registrano le graditissime comparse degli intriganti God of War 4, Horizon: Zero Dawn, Days Gone, The Last Guardian, Detroit: Become Human, Farpoint, le remaster dei primi tre capitoli di Crash Bandicoot e Spider Man.
Meno bene invece per quanto riguarda i multipiattaforma, con una serie di titoli basati sulla VR (Batman, Battlefront, Final Fantasy, Skylanders Imaginators, Lego Star Wars The Force Awakens, Call of Duty Infinite Warfare più il remaster di Modern Warfare e uno stranissimo Resident Evil 7, che al momento non ci ha affatto convinti.

Conferenza Nintendo
La serie di Treehouse di Nintendo a questo E3 al momento non si è ancora conclusa ma quello che abbiamo visto finora ci ha lasciati indubbiamente soddisfatti.
The Legend of Zelda: Breath of the Wild ha superato di gran lunga le nostre aspettative dimostrandosi un gioco dalle dimensioni e dalle potenzialità immense, con i suoi elementi survival ben implementati e quel feeling da Shadow of the Colossus che racconta magia.
Sorprendenti anche Pokémon Sole e Luna, di cui è stata mostrata la sezione iniziale con tanto di tre nuovi Pokémon selvatici dal design convincente che fanno ben sperare nella riuscita di questa settima generazione.
Non ancora mostrati i titoli per 3DS menzionati dal buon Reggie, tra cui Tokyo Mirage Sessions #FE, Monster Hunter Generations, Paper Mario: Color Splash, Dragon Quest VII: Frammenti di un Mondo Dimenticato e il nuovo Mario Party Star Rush ma ci si aspetta che gli venga dato spazio nei Treehouse dei prossimi giorni.