Star Wars è uno dei brand di maggior successo nel mondo, da anni spolpato fino al midollo in nome del profitto, nel mondo del cinema come in quello dei videogiochi. A volte ha successo, a volte no, basti guardare i capitoli della serie Battlefront usciti negli ultimi anni.
Ma forse nell’ultimo anno la speranza è tornata a fiorire. Grazie a un buonissimo Star Wars Jedi Fallen Order, uscito l’anno scorso, Respawn Entertainment ha saputo ridare vita a un franchise che dal lato videoludico (e non solo, maledetta Disney) sembrava essere arrivato alla sua fine. Quest’anno la storia si ripete con Star Wars Squadrons, un capitolo che ci riporta indietro fino alla serie X-Wing. Seguiteci, quindi, in questa recensione dell’opera di Motive Studios nella sua versione PC Windows.

Star Wars Squadrons – Recensione

Star Wars Squadrons non è un action adventure o un FPS qualunque. Stiamo parlando di un gioco in cui si pilotano navi spaziali, con un sistema di pilotaggio arcade in grado però di divertire anche i giocatori più hardcore. Questo grazie anche alla difficoltà molto scalabile, che ai livelli bassi ci accompagnerà fino a padroneggiare i mezzi, mentre a quelli più alti darà filo da torcere perfino a chi si ritiene un vero pilota virtuale. Nessun HUD sarà presente a schermo: tutto ciò di cui avrete bisogno sarà nell’abitacolo della vostra nave. Sarà possibile monitorare l’integrità dello scafo, regolare l’accelerazione e bilanciare l’energia tra motore, laser e scudo, in modo da dare priorità a uno degli elementi o equilibrare il tutto.

Durante la campagna single-player impareremo a pilotare al meglio le diverse astronavi presenti nel gioco. La maggior parte delle missioni servirà da tutorial, che introdurrà in maniera graduale ogni particolare elemento del gioco.
La campagna di Star Wars Squadrons ha una durata abbastanza contenuta – parliamo di circa 6 ore – e narra le vicende accadute dopo la battaglia di Endor. Durante l’avventura giocheremo sia nei panni dell’Impero, sia dalla parte della Resistenza. Questo ci darà l’opportunità di guidare i mezzi di entrambe le fazioni.
La maniera in cui viene raccontata la storia non è molto elegante, limitandosi a dialoghi e briefing presenti prima di ogni missione, all’interno della base spaziale.

Dopo il single-player potremo passare agevolmente al multiplayer, sfruttando le basi imparate nel corso della campagna. Il comparto multigiocatore contiene – almeno per il momento – solo due modalità, chiamate rispettivamente Duelli Spaziali e Battaglie Flotta. La prima funziona alla maniera dei tradizionali deathmatch. La seconda è invece un po’ più originale e interessante. Nelle battaglie di flotta bisognerà distruggere l’ammiraglia nemica, facendo intanto tutto il possibile per difendere la nostra.
Entrambe le modalità sono relativamente piacevoli, ma la noia potrebbe cogliere presto il giocatore portandolo ad abbandonare il titolo. Come sempre, tutto starà nelle mani degli sviluppatori, nella speranza che venga aggiunta qualche nuova modalità o mappa (al momento Star Wars Squadrons ne conta solo 6).
Per fortuna non sono presenti micro transazioni di nessun tipo. Ciò significa che, una volta raggiunto il livello 40 in multiplayer, potrete sbloccare tutti i contenuti semplicemente giocando.

Nulla da ridire, poi, sul comparto tecnico. Star Wars Squadrons è graficamente ottimo, con impostazioni grafiche scalabili e una buona ottimizzazione generale. Durante la nostra prova con una macchina dotata di GTX 1080, Ryzen 5 3600 e 16Gb di RAM a 3200MHz, il gioco si è lasciato giocare in modo più che fluido con i settaggi al massimo a risoluzione Full-HD. Ci ha stupiti, inoltre, il fatto che con la risoluzione scalata al 200% siamo riusciti ad ottenere 80 fps in quasi tutte le sezioni del gioco. In questo modo abbiamo simulato un 4K che rende più piacevole e nitido il tutto. Ciò è stato possibile sia grazie all’ottimizzazione, ma anche grazie al fatto che nello spazio non è che ci sia poi molto da renderizzare.
Ottimo anche il comparto audio e in particolare la colonna sonora, che farà sicuramente piacere ai fan della serie.

Commento finale

Anteprima Prodotto Prezzo
Star Wars: Squadrons Star Wars: Squadrons 39,99 EUR 36,99 EUR

In conclusione, Star Wars Squadrons è un videogame che ricorda molto la serie X-Wing e ricrea, almeno in parte, il feeling di quei giochi. Viene venduto a un prezzo budget di 40 euro su tutte le piattaforme. Il gioco è anche presente all’interno di EA Play Pro su PC quindi, se siete già abbonati, vale sicuramente la pena di dargli un’occhiata.
Il gioco funziona bene, non contiene micro transazioni ed è divertente. Speriamo solo in un buon supporto post-lancio, l’unica speranza che gli sviluppatori hanno per tenere in vita la loro nuova creatura. Considerate le dichiarazioni di Electronic Arts è un tantino improbabile, ma è altrettanto vero che il supporto da parte della community c’è, così come una buona reazione da parte della stampa specialistica.
In definitiva, Star Wars Squadrons è consigliato a novizi e veterani del genere, ma anche a tutti i fan dell’universo di Star Wars.

Pagina Humble Store