Secondo alcuni recenti studi di mercato portati avanti da International Data Corporation, Sony dovrebbe dominare l’attuale generazione di console grazie a PlayStation 4, che entro il 2016 dovrebbe riuscire a piazzare a livello mondiale 51 milioni di unità.

Il mercato degli Stati Uniti dovrebbe tornare nelle mani di Microsoft, così come avvenuto nella scorsa generazione. Il vantaggio di Xbox One ai danni di PlayStation 4 avverrà non appena Microsoft eliminerà Kinect dalla confezione della console, portando di conseguenza il prezzo a calare in maniera significativa.
A tal proposito Microsoft continua a sostenere di non avere intenzione di operare un simile dietro front, ma le ricerche di IDC sostengono che la cosa avverrà nel prossimo futuro.
In particolare ci si aspetta una mossa del genere nel corso del 2015, attesa necessaria affinché gli early adopters non si sentano traditi per aver speso 100 euro in più nell’acquisto della console. Il prezzo tra la macchina Sony e quella Microsoft andrebbe dunque ad equipararsi, permettendo un tipo di competizione più equilibrata.

Per quanto riguarda Wii U, IDC si aspetta un taglio prezzi di 50 dollari a livello globale entro la fine del 2014 o nei primissimi mesi del 2015. Tuttavia questo non aiuterà la piattaforma a riguadagnare terreno nei confronti delle proposte di Microsoft e Sony, e ci si aspetta che la macchina Nintendo rimanga pesantemente distanziata dalle concorrenti durante il corso di questa generazione.

Per il resto l’azienda conferma il trend secondo cui il mercato retail continuerà in maniera costante il proprio declino, con le vendite di giochi fisici in calo costante e senza nessuna possibilità di recuperare terreno nei confronti del digitale.
Proprio il digitale continuerà la propria standardizzazione, guadagnando quote di mercato importanti con progressione e costanza, e andando ad importsi come standard da qui a breve tempo.
Non si fa al momento menzione riguardo una possibile estinzione delle copie fisiche, ancora evidentemente lontana nel tempo, ma secondo alcuni inevitabile.