Balazs Torok, direttore dello sviluppo dell’attesissimo The Witcher 3: Wild Hunt, si è recentemente espresso in merito alle DirectX 12, e alle dichiarazioni di Microsoft secondo cui le nuove librerie aiuteranno la console a raggiungere più facilmente i 1080p con i vari giochi.

A detta dello sviluppatore, una dichiarazione del genere è fuorviante, e del tutto priva di fondamento. Queste le dichiarazioni rilasciate ai colleghi di GamingBolt:

Molti giochi Xbox One non riescono a raggiungere il Full HD 1080p perché le shading unit non sono in grado di gestire l’ulteriore carico di lavoro. In questo caso, le DirectX 12 non porteranno nessun cambiamento.
Le DirectX 12 potrebbero permettere di aumentare il numero di poligoni elaborati dalla GPU, ma non di applicare gli shader, elemento che di fatto diminuisce la loro importanza. Probabilmente i designer cambieranno il modo di gestire le pipeline, e ci auguriamo che cioò permetterà di ottimizzare il sistema.

Da molti arriva allora la chiassosa domanda: “Perché Microsoft non lascia perdere le DirectX 12 e non usa direttamente Mantle?”
L’ovvia risposta è che il colosso di Redmond non può allo stato attuale delle cose ammettere di non saper fare un lavoro altrettanto valido rispetto a quello di AMD.