Il creative director e sceneggiatore del bellissimo The Last of Us, Neil Druckmann, ha rilasciato un’interessante intervista in merito al film attualmente in produzione, che come molti sapranno sarà incentrato sulla storia di Joel ed Ellie.

Druckmann sta attualmente curando la sceneggiatura del film, e confessa di essere da una parte affascinato, dall’altra un po’ spiazzato in merito al potenziale del cinema rispetto ai videogame. Il problema fondamentale, secondo le sue dichiarazioni, sta nella difficoltà di concentrare in appena due ore tutto ciò che nel gioco viene trattato in circa 15 ore.

Proprio a causa dei tempi a disposizione, Druckmann ci anticipa di star lavorando parecchio su tagli e limature, con segmenti più o meno lunghi che per forza di cose non potranno essere presenti nel film.
Per questo motivo, anche se alcune parti del lungometraggio ricorderanno da vicino quanto visto nel gioco, per la maggior parte del tempo avremo a che fare con un adattamento che non potrà essere troppo simile al prodotto originale.

Neil Druckmann ha comunque ampiamente dimostrato di essere un ottimo sceneggiatore, cosa che ci fa ben sperare riguardo la qualità del prodotto. Ci auguriamo ovviamente di non essere smentiti, anche perché esistono fin troppi adattamenti cinematrografici di videogame famosi che ad oggi sono più fonte di imbarazzo che di orgoglio.