Dall’ultimo numero di Famitsu Weekly apprendiamo qualche nuova informazione sul Final Fantasy VII Remake, direttamente dalle parole del direttore del progetto, Tetsuya Nomura.
Il sistema di combattimento del gioco sarà completamente action, non ci saranno turni né comandi da impartire. Sarà presente un sistema di coperture basato sull’ambientazione, ma non sarà necessario farvi ricorso. In pratica si concederà al giocatore la possibilità di scegliere l’approccio preferito.
Dettagli anche sul combattimento con il boss Scorpione che si incontra più o meno all’inizio del gioco. In questo frangente alcune parti dello scenario potranno essere distrutte. Non è chiaro se tale dichiarazione si riferisca però alle azioni del giocatore o del nemico. Nomura conferma che il boss può adesso effettuare parecchi nuovi attacchi, dunque lo scontro sarà visivamente molto più impressionante e variegato rispetto a quanto ricordano i fan di vecchia data.

Continuiamo a restare in attesa e a sperare che la bellezza dell’originale non venga barbaramente violentata.

FF7-Remake