Nei giorni scorsi è trapelata sulla rete la mappa di gioco della porzione di Metal Gear Solid V: The Phantom Pain ambientata in Afghanistan. Secondo i calcoli di un utente di Reddit, il confronto con la mappa del Camp Omega di Ground Zeroes è impietoso: la location della prossima creazione di Kojima sarebbe grande circa 60 volte quella del primo capitolo di Metal Gear Solid V.

Ovviamente non si tratta di un dato ufficiale, e c’è da dire che l’Afghanistan non sarà l’unico ambiente visitabile nel gioco, considerata la presenza sicura di Cipro e alcune zone dell’Africa. In ogni caso, se c’è da fidarsi di quel trollone di Kojima, Metal Gear Solid V: The Phantom Pain sarà 200, 300 volte più grande di Ground Zeroes.

Fonte: Gamingbolt.com