Sono finalmente stati pubblicati i risultati reali per le nuove schede video di AMD, ovvero RX 6800 e 6800 XT. Senza perdere tempo abbiamo avuto modo di confrontare i dati con quelli delle proposte di Nvidia, nella fattispecie RTX 3070 e RTX 3080. Siamo quindi nella fascia alta del mercato, con schede video che utilizzano soluzioni diverse puntando a un segmento di pubblico molto simile, cioé quello interessato al gaming 4K o magari al competitivo a framerate elevati. Lo scenario che si delinea è molto interessante, e vede un prepotente ritorno in fascia alta di AMD, che può competere con Nvidia grazie all’intelligente gestione degli investimenti degli ultimi anni.

Per quanto la compagnia sia cresciuta moltissimo, dobbiamo tenere presente che il suo acceleratore per la gestione di ray tracing si trova nella sua prima generazione. Come vedremo, Nvidia mantiene una posizione di vantaggio nel ray tracing, forte di una diversa maturità sul campo. È altrettanto vero che le console di nuova generazione (PS5 e Xbox Series X) utilizzano soluzioni RDNA 2 di AMD, simili a quelle proposte nelle schede video RX 6800. Per questo motivo è possibile che i videogame in uscita potranno essere maggiormente ottimizzati per queste schede, ma per il momento si tratta di semplici speculazioni, non confermate da nessun fatto. Nvidia tende a supportare publisher e sviluppatori con una certa attenzione, e senza dubbio vorrà mantenere la sua posizione dominante con tutti i mezzi a disposizione.

RX 6800 / 6800 XT vs RTX 3070 / 3080: benchmark – ray tracing off

I test che vi proponiamo includono sia analisi effettuate in maniera diretta che dati raccolti da fonti autorevoli come JayzTwoCents, Tom’s Hardware ed altri ancora. Questa prima carrellata di dati si concentrerà su videogame con impostazioni grafiche spinte al massimo, a risoluzione 4K e 2K. Più avanti analizzeremo invece le performance attivando ray tracing, per saggiarne l’impatto prestazionale sulle diverse schede video. Cominciamo.

Borderlands 3 – 1440p Ultra, framerate medio
RX 6800 XT 122
RTX 3080 FE 111
RX 6800 103
RTX 3070 FE 85
Borderlands 3 – 2160p Ultra, framerate medio
RX 6800 XT 69
RTX 3080 FE 65
RX 6800 59
RTX 3070 FE 48

F1 2020 – 1440p Ultra, framerate medio
RTX 3080 FE 169
RX 6800 XT 165
RX 6800 137
RTX 3070 FE 126
F1 2020 – 2160p Ultra, framerate medio
RTX 3080 FE 87
RX 6800 XT 81
RX 6800 69
RTX 3070 FE 62

Far Cry 5 – 1440p Ultra, framerate medio
RTX 3080 FE 148
RX 6800 XT 138
RX 6800 135
RTX 3070 FE 129
Far Cry 5 – 2160p Ultra, framerate medio
RX 6800 XT 100
RTX 3080 FE 96
RX 6800 87
RTX 3070 FE 71

Forza Horizon 4 – 1440p Ultra, framerate medio
RX 6800 XT 204
RX 6800 181
RTX 3080 FE 180
RTX 3070 FE 168
Forza Horizon 4 – 2160p Ultra, framerate medio
RX 6800 XT 146
RTX 3080 FE 145
RX 6800 127
RTX 3070 FE 119

Metro Exodus – 1440p Ultra, framerate medio
RTX 3080 FE 102
RX 6800 XT 98
RX 6800 84
RTX 3070 FE 79
Metro Exodus – 2160p Ultra, framerate medio
RTX 3080 FE 67
RX 6800 XT 63
RX 6800 54
RTX 3070 FE 50

Red Dead Redemption 2 – 1440p Ultra, framerate medio
RTX 3080 FE 104
RX 6800 XT 102
RX 6800 90
RTX 3070 FE 80
Red Dead Redemption 2 – 2160p Ultra, framerate medio
RTX 3080 FE 72
RX 6800 XT 68
RX 6800 61
RTX 3070 FE 54

The Division 2 – 1440p Ultra, framerate medio
RTX 3080 FE 131
RX 6800 XT 128
RX 6800 108
RTX 3070 FE 99
The Division 2 – 2160p Ultra, framerate medio
RTX 3080 FE 72
RX 6800 XT 67
RX 6800 56
RTX 3070 FE 52

Considerazioni con ray tracing off

Com’è facile dedurre dai numeri, le nuove soluzioni di AMD sono in effetti molto interessanti, e in grado di garantire prestazioni paragonabili a quelle della concorrenza. RX 6800 ha battuto le performance di RTX 3070, sia a risoluzione 2K che 4K. È altrettanto vero che la scheda video AMD costa di listino 80 euro in più rispetto a quella Nvidia, dunque si tratta di una superiorità giustificata. Secondo i listini ufficiali, la proposta di AMD dovrebbe essere venduta sul mercato a 579 dollari più tasse, contro i 499 dollari della soluzione Nvidia.

A prescindere dalla scheda video scelta, è possibile giocare con una certa tranquillità a risoluzione 4K, a patto di accontentarsi dei 60 frame al secondo. Naturalmente abbiamo selezionato impostazioni grafiche piuttosto pesanti, dunque è possibile incrementare il framerate con i dovuti accorgimenti, in base alle preferenze personali. Ricordiamo inoltre che i risultati ottenuti non tengono conto dei processori Ryzen 5000. Associando una CPU Ryzen 5000 a una scheda video AMD RX serie 6000 avremo un incremento prestazionale compreso tra il 5% e il 13% nella maggior parte dei videogame. È un valore aggiungo da non trascurare, specie considerata la difficile situazione di Intel, costretta ormai ad inseguire sia nelle performance in multithread che in single thread. Allo stato attuale delle cose, non esistono realmente dei motivi per preferire una CPU Intel ad una AMD. Potete farvi un’idea più chiara delle performance dei processori dalla nostra pagina dei benchmark.



RX 6800 / 6800 XT vs RTX 3070 / 3080: benchmark – Ray tracing on

Dopo aver osservato i numeri nel gaming per così dire tradizionale, vediamo adesso cosa succede nel momento in cui abilitiamo ray tracing. Questa nuova gestione di luci e rifrazioni è una delle più interessanti novità nel gaming degli ultimi anni, capace di migliorare in modo sensibile il colpo d’occhio, influenzando anche il gameplay vero e proprio.
Come detto in apertura, Nvidia parte da una posizione di vantaggio, trovandosi nella sua seconda generazione di schede con acceleratori dedicati a ray tracing. Le schede RX serie 6000 sono invece le prime di AMD a supportare ray tracing con acceleratori hardware dedicati. Diamo un’occhiata ai numeri.

Call of Duty Black Ops Cold War – 1440p Ultra, framerate medio
RTX 3080 FE 80
RTX 3070 FE 64
RX 6800 XT 49
RX 6800 42
Call of Duty Black Ops Cold War – 2160p Ultra, framerate medio
RTX 3080 FE 51
RTX 3070 FE 34
RX 6800 XT 31
RX 6800 26

Control – 1080p Ultra, DLSS off, framerate medio
RTX 3080 FE 105
RTX 3070 FE 79
RX 6800 XT 70
RX 6800 61
Control – 1080p Ultra, DLSS on, framerate medio
RTX 3080 FE 137
RTX 3070 FE 118
RX 6800 XT 70
RX 6800 61
Control – 1440p Ultra, DLSS off, framerate medio
RTX 3080 FE 63
RTX 3070 FE 45
RX 6800 XT 38
RX 6800 33
Control – 2160p Ultra, DLSS on, framerate medio
RTX 3080 FE 31
RTX 3070 FE 22
RX 6800 XT 19
RX 6800 16

Dirt 5 – 1440p Ultra, framerate medio
RX 6800 XT 83
RTX 3080 FE 78
RX 6800 73
RTX 3070 FE 59
Dirt 5 – 2160p Ultra, framerate medio
RX 6800 XT 62
RTX 3080 FE 54
RX 6800 48
RTX 3070 FE 38

Metro Exodus – 1440p Ultra, framerate medio
RTX 3080 FE 72
RX 6800 XT 56
RTX 3070 FE 54
RX 6800 47
Metro Exodus – 2160p Ultra, framerate medio
RTX 3080 FE 40
RX 6800 XT 30
RTX 3070 FE 28
RX 6800 25

Watch Dogs Legion – 1440p Ultra, framerate medio
RTX 3080 FE 53
RX 6800 XT 52
RX 6800 44
RTX 3070 FE 40
Watch Dogs Legion – 2160p Ultra, framerate medio
RTX 3080 FE 30
RX 6800 XT 28
RX 6800 24
RTX 3070 FE 20

Considerazioni con ray tracing on

Come possiamo vedere, la situazione cambia in maniera piuttosto sostanziale nel momento in cui abilitiamo ray tracing. Abbiamo voluto riportare dei dati che fossero il più possibile “puliti”, non includendo quindi vantaggi derivanti da DLSS, comunque ampiamente supportato da molti software. Per dare un’idea dell’impatto prestazionale di DLSS potete riguardare i dati riferiti a Control a risoluzione 1080p. Di solito l’attivazione di DLSS permette alle schede video Nvidia un incremento nel framerate compreso tra il 20 e il 75%. Per il momento AMD non può rispondere con software altrettanto efficaci, ma sappiamo che l’azienda è al lavoro in tal senso.

Quello che emerge è che, una volta abilitato ray tracing e disattivato DLSS, RX 6800 XT si trova di solito davanti a RTX 3070. “Quasi sempre” non è esattamente un bene, considerato che la differenza di prezzo fra le due schede dovrebbe essere di circa 150 euro. In effetti, abilitando ray tracing, con le schede AMD è difficile giocare con un buon framerate a 2160p. La situazione migliora scendendo a risoluzione 2K, o modificando le impostazioni grafiche. Il Full HD con effetti al massimo resta pur sempre una soluzione possibile, ma non è proprio ideale.

Una precisazione importante: è opportuno considerare che, nella maggior parte dei casi, l’effetto ray tracing che abbiamo su PC è molto più complesso rispetto a quello delle versioni PS5 e Xbox Series X degli stessi videogame. L’intensità delle rifrazioni, le ombre, la risoluzione dei riflessi e il puro e semplice numero di raggi tracciati è infatti sostanzialmente superiore su PC, arrivando nel caso di Watch Dogs Legion ad essere più che quadruplicato. Questo è il motivo per cui abilitare ray tracing porta in genere a una elevata riduzione del framerate, anche su schede video di fascia alta.



AMD RX 6800 / 6800 XT – Conclusioni

Con RX 6000 AMD ha recuperato un gap gigantesco che per anni l’ha separata da Nvidia. Si ritrova tuttavia a dover inseguire sul fronte ray tracing, ovvero uno degli elementi più interessanti del gaming odierno. Riteniamo che il prezzo scelto da AMD per le sue schede video sia adeguato a combattere le proposte Nvidia in maniera efficace. Crediamo però che a decretare un vero vincitore sarà soprattutto la disponibilità sul mercato. A causa della pandemia abbiamo infatti assistito a una straordinaria penuria di componenti hardware, che ha colpito duramente sia Nvidia che AMD. Nessuna delle due è riuscita a lanciare i propri prodotti in maniera efficace, e la domanda rimane ad oggi elevatissima.
Le schede video Nvidia, teoricamente uscite sul mercato il 17 Settembre, non sono ancora ad oggi (21 Novembre) acquistabili sulla divisione italiana di Amazon. Andando su eBay possiamo invece trovare sfilze di schede video Nvidia e AMD in vendita per prezzi esorbitanti, ben oltre il migliaio di euro.

Alla luce di quanto detto, è chiaro come la situazione sia al momento del tutto imprevedibile. La cosa più sensata da fare sarebbe prenotare una scheda presso uno dei produttori, o da negozianti che si attengano ai prezzi di listino. Ignorate eBay e cercate di non supportare il mercato degli avvoltoi che puntualmente cerca di speculare ai danni dei consumatori. Tenete inoltre presente che alcuni produttori come EVGA consentono di prenotare le schede video, mettendosi in coda per l’acquisto e ricevendo notifiche via email dirette al singolo utente.