Dopo LG G6, anche Samsung Galaxy S8 e S8 Plus provano la strada dei 18:9, adottando il nuovo standard per il rapporto di immagine. Dopo il disastro economico causato da Galaxy Note 7, il colosso coreano ha bisogno di dimostrare di sapere tornare in carreggiata.
La storia che ha contraddistinto gli ultimi anni di questa azienda si ripete. Anche nel 2017 abbiamo a che fare con dispositivi eccellenti, ottimizzati, potenti e quasi privi di difetti. Tutto ciò ha però un suo costo, che sarà improponibile per molti utenti. Per fortuna esistono i negozi online e uno street price che si abbassa a velocità da brivido.
Cominciamo la nostra analisi delle nuove proposte top di gamma made in Samsung.

Samsung Galaxy S8 / S8 Plus: Design

SPECS – Samsung Galaxy S8 Plus


Misure 159,5 x 73,4 x 8,1mm
Peso 173g
Schermo 6,2″ AMOLED
Protezione Gorilla Glass 5
Rapporto 84%
Ris 1440×2960 @ 529PPI
SoC Qualcomm Snapdragon 835
RAM 4GB LPDDR4
ROM 64
Micro SD
Camera 12MP / 8MP
Apertura f/1.7 + f/1.7
Stabilizzatore Ottico
Batteria 3.500mAh non rem.
Ric. Rapida
Impermeabile Sì, IP68
Android 7.0
Prezzo al lancio 929€

Così come per LG G6, anche in questo caso il primo elemento che balza all’occhio è il display. Il motivo è naturalmente il nuovo rapporto d’immagine, che in questo caso è un 18.5:9 a causa della curvatura del pannello. Lo schermo occupa quasi tutta la parte frontale del telefono. Samsung ha anche deciso di spostare il sensore per le impronte digitali per offrire più spazio. Questo è stato trasferito sul retro, in una posizione francamente assurda. E’ scomodo da raggiungere, non mi sono abituato nemmeno dopo una settimana, ho sempre dovuto fare mente locale.
In assoluto sia Galaxy S8 che S8 Plus sono comunque molto comodi. Restituiscono una sensazione premium in virtù dei materiali (vetro) e dell’ottima qualità costruttiva. Lo spessore è molto contenuto, ma le ditate si lasciano che è un piacere, armatevi di pezzuola. Tra le altre cose, la scelta dei materiali comporta anche una scivolosità non trascurabile.
Nessun problema per quanto riguarda la resistenza all’acqua, abbiamo la certificazione IP68.
Tirando le somme, questi sono senza dubbio i telefoni più belli che abbia visto in questo 2017, insieme a Xiaomi Mi Mix.

Samsung Galaxy S8 / S8 Plus: Display

Quando si parla di display nessuno si aspetta meno dell’eccellenza da parte di Samsung. Galaxy S8 e S8 Plus non deludono affatto, rivelandosi probabilmente i migliori pannelli di sempre. Ancora una volta si ricorre all’AMOLED, ancora una volta si migliora rispetto all’anno passato. I colori sono molto vividi, ma non hanno la sovra-saturazione tipica degli OLED economici. Il punto di nero assoluto è bilanciato da un bianco eccezionale considerata la tecnologia utilizzata.
In entrambi i casi la risoluzione è di 2960 x 1440 pixel, con una densità di pixel per pollice quadrato di 570PPI su S8 e 529 su S8 Plus. Nel primo caso abbiamo infatti una diagonale di 5,8 pollici, nel secondo arriviamo a 6,2. Se le dimensioni vi fanno paura, tenete presente che le cornici sono quasi inesistenti, e che il particolare rapporto di immagine rende i due telefoni molto più stretti e comodi di quanto non sarebbero in 16:9.
Sia la lettura che la visione di contenuti multimediali sono attività piacevolissime.
Parlando di multimedia, entrambi gli smartphone montano pannelli con supporto ad HDR 10. Insieme a LG G6 si tratta dei primi terminali compatibili con tale tecnologia. Ciò significa ovviamente che la luminosità di picco è estremamente elevata, e che i contenuti in HDR saranno visualizzabili in tutta la loro gloria. Netflix è già sulla linea di partenza per rendere la propria app compatibile, ma immaginiamo che YouTube e Amazon Video non si faranno attendere.
Così come per LG G6 dobbiamo segnalare la presenza di ovvie bande nere quando visualizzeremo contenuti in 16:9. Non è una reale mancanza del telefono o del display, ma un compromesso obbligato in virtù del cambiamento dello standard.

Samsung Galaxy S8 / S8 Plus: Performance e Gaming

La versione europea di Galaxy S8 e S8 Plus monta il nuovissimo Qualcomm Snapdragon 835. E’ la punta di diamante del produttore americano, e le performance sono notevolissime. Sia il processore che il chipset video (Adreno 540) non hanno avuto alcun tipo di incertezza con qualsiasi software provato.
Il sistema operativo e le principali operazioni quotidiane filano che è un piacere.

kingdom-hearts-unchained-x-nrs
Kingdom Hearts Unchained, Super Mario Run e Rayman Jungle Run si sono comportati benissimo. L’ottima avventura grafica Kathy Rain sembra aver compensato i piccoli episodi di stuttering in virtù della potenza di calcolo addizionale.
C’è una piccola distorsione dell’immagine causata dal display curvo, è il prezzo da pagare per l’estetica.
Mancanze anche per quanto riguarda il sonoro, dato che l’unico speaker di questi smartphone è collocato nella parte bassa, una griglia mono che offre una qualità mediocre, e che ovviamente è incline a lasciarsi coprire dalla mano quando utilizzeremo la modalità panoramica.

Samsung Galaxy S8 / S8 Plus: Software base

In teoria il piatto forte dei nuovi S8 e S8 Plus dovrebbe essere Bixby, il nuovo assistente vocale di Samsung. In pratica si tratta di un software ancora piuttosto acerbo, che ha sicuramente bisogno di parecchio lavoro. Dal punto di vista grafico è piacevole, offre una Home supplementare che dà informazioni utili, ma la versione italiana è ancora deficitaria.
In linea di massima abbiamo notato la solita propensione alla pulizia vista negli ultimi anni. Il colosso coreano ha alleggerito moltissimo la propria interfaccia, che è rapida e gradevole. Gli unici rallentamenti li ho incontrati appunto con Bixby, ma senza dubbio dipendeva dal software poco ottimizzato.
Deludenti sono invece le possibilità di sblocco con riconoscimento dell’iride e del volto. Per quanto siano rapidissime, sono anche del tutto inutilizzabili in condizioni di scarsa luminosità. Ho preferito limitarmi al sensore per le impronte digitali, che però si trova in una posizione davvero scomoda. Mi sono ritrovato a mettere il dito sulla fotocamera parecchie volte, non è bello.
Molto interessante la possibilità di cambiare la risoluzione del display al volo, con tre possibili opzioni. Lo schermo di S8 e di S8 Plus è nativamente un 2960 x 1440. La risoluzione di default alla prima accensione è tuttavia una 2220 x 1080, un Full HD+. Saremo liberi ovviamente di incrementare il valore e abilitare quello nativo del display, oppure ridurlo ulteriormente fino a 1480 x 720.
Abbassare la risoluzione permette al processore di consumare meno energia e risparmiare dunque con la batteria. Con un utilizzo normale sarà comunque difficile notare delle differenze sensibili. L’unico caso in cui consigliamo effettivamente di ridurre i valori è qualora faceste largo uso di videogame. In questo caso la risoluzione è molto più determinante in termini di consumo energetico.

Samsung Galaxy S8 / S8 Plus: Fotocamera

L’unità principale di Galaxy S8 è da 12MP, con stabilizzatore ottico e apertura f/1.7. Non mi è sembrata molto diversa da quella dello scorso anno né in termini di fotografie che di video. Le differenze riguardano piuttosto il software, che consente adesso i controlli manuali per i video. Proprio come su Galaxy S7, anche in questo caso otterremo delle foto un po’ più sature del reale. La fotocamera di Google Pixel resta a mio avviso la migliore sul mercato, ma S8 fa comunque un ottimo lavoro. Siamo senza dubbio nella top 5.

samsung-galaxy-s8-camera
Più interessanti invece sono le novità legate alla fotocamera frontale. L’unità da 8MP gode adesso di autofocus, che sui selfie aiuta davvero tanto. Ovviamente non abbiamo alcun tipo di stabilizzazione ottica, e in condizioni di scarsa luminosità non si faranno miracoli. Tuttavia è un deciso passo avanti rispetto ai terminali proposti lo scorso anno, sono rimasto soddisfatto.

Samsung Galaxy S8 / S8 Plus: Batteria

L’autonomia dei nuovi top di gamma Samsung è soddisfacente. Sono sempre arrivato a fine giornata totalizzando fra le 4 e le 5 ore su S8, circa mezzora in più su S8 Plus. Sono numeri più o meno allineati con quelli dello scorso anno, forse di poco superiori. Considerato che le batterie sono a conti fatti meno capienti e che lo schermo è più ampio ci possiamo dire soddisfatti.
Samsung offre più modi per incrementare la durata della batteria, legati sia allo schermo AMOLED che alla risoluzione del display, come dicevamo poco sopra. In assoluto si riesce a coprire la giornata, ma dovrete comunque ricaricare la notte.
Diciamo che l’autonomia è un punto in cui S8 e S8 Plus sono sufficienti, ma non entusiasmano come avremmo voluto. Del resto il mercato ha ormai numerose proposte che raggiungono l’eccellenza in questo campo, su tutti Lenovo P2 e Lenovo Moto Z Play.
Speriamo che anche i top di gamma possano riuscire a garantire più giorni di utilizzo in un prossimo futuro. Per il momento ci possiamo accontentare, nulla di più.

Samsung Galaxy S8 – Compra su Amazon
Samsung Galaxy S8 Plus – Compra su Amazon

In sintesi

Samsung Galaxy S8 e S8 Plus sono degli ottimi top di gamma, da prendere in seria considerazione se il prezzo per voi non è un problema. I due modelli Samsung sono in definitiva un pelo superiori rispetto all’eccellente LG G6 in virtù del processore più performante.
Per il resto abbiamo supporto a scheda SD, impermeabilità, il nuovo formato 18/9, tanta potenza di calcolo e un’esperienza utente molto fluida. Bixby non è ancora all’altezza, l’assistente vocale di Google resta decisamente superiore. Altri problemi riguardano il posizionamento del sensore per le impronte digitali e il riconoscimento di iride e volto, entrambi inutilizzabili con una scarsa illuminazione. La fotocamera è quasi identica a quella dello scorso anno, Google Pixel resta il re assoluto in questa categoria.
Ad ogni modo, sia Galaxy S8 che S8 Plus sono dei dispositivi completi, dei flagship che fanno la loro figura. Naturalmente continuiamo a sperare che le batterie possano offrire una longevità che vada oltre l’accettabile nel prossimo futuro. E’ snervante avere una fascia media che copre tre giorni di utilizzo e dei top di gamma che arrivano al massimo a fine giornata.