Nel corso del live blog tenutosi oggi per approfondire il discorso PSVR (PlayStation VR) con gli sviluppatori, Sony ha indicato con estrema chiarezza che nessun software sviluppato per questa piattaforma potrà mai scendere sotto i 60 frame al secondo, e che se verranno proposti titoli con cali di framerate questi saranno con ogni probabilità rifiutati e non potranno essere commercializzati.

Non potrete mai scendere sotto i 60 frame al secondo, mai. Se ci proponete un gioco che scende a 55, 51FPS probabilmente riceverete un nostro rifiuto. Non esiste nessuna scusante per non raggiungere il framerate minimo. Ovviamente riceverete il nostro aiuto in tal senso. Sappiamo che è difficile, non intendiamo mentire e far finta che non sia così, ma 60FPS sono davvero il minimo accettabile. Mettetevelo tutti bene in testa.

Da parte nostra riteniamo che il minimo tollerabile per un gioco in prima persona siano 90 frame al secondo, ci auguriamo fortemente che Sony si stesse riferendo ad altri tipi di software per il suo PSVR.