Nonostante le console di nuova generazione siano ufficialmente sul mercato, sembra non riusciranno a impensierire Nintendo e Switch nel corso del 2021. Come sappiamo bene, al momento è davvero difficile riuscire ad acquistare PS5 o Xbox Series X, con prenotazioni che, nel peggiore dei casi, ci chiedono di aspettare per mesi. Le difficoltà del 2020 infatti hanno dato un duro colpo alle capacità produttive di tantissime fabbriche e aziende, con conseguenze disastrose sulla fornitura di componenti e sulla velocità di assemblaggio di tanti oggetti di uso quotidiano, in primis l’elettronica di consumo. Sony è riuscita comunque a far segnare dei record nelle vendite al lancio, ma non riesce a rifornire i negozianti né a soddisfare la domanda. I numeri rilasciati settimanalmente da Famitsu parlano chiaro da questo punto di vista. Per fare un esempio, nella settimana che va dal 14 al 20 Dicembre 2020 sono state vendute solo 17.000 PS5, contro 263.000 Switch.

Le difficoltà produttive dovrebbero rientrare nel corso delle prossime settimane e dei prossimi mesi, ma alcuni tra i più noti analisti del settore ritengono che Nintendo continuerà a dominare la scena videoludica del 2021 grazie a Switch. Un gran numero di giocatori pensa che Switch avrebbe bisogno di un aggiornamento hardware, e si fa un gran parlare di una fantomatica Switch Pro. Naturalmente non ci sono conferme da parte della casa madre, si tratta di semplici speculazioni basate su rumor che lasciano il tempo che trovano.

Switch meglio di PS5 e Xbox Series nel 2021

Nel corso di un’intervista rilasciata all’autorevole GameIndustry.biz, il noto analista Mat Piscatella di NPD condivide la propria opinione, secondo cui Nintendo Switch venderà più di PS5 e Xbox Series X/S nel corso del 2021, senza che ne venga però rilasciata una nuova versione più performante. A trascinare le vendite saranno invece i giochi in uscita sviluppati da Nintendo e alcune promozioni che dovrebbero accompagnarci nel corso dell’anno. Magari un taglio di prezzo, magari dei bundle che permettano di risparmiare, si tratta solo di speculazioni.

Di parere leggermente diverso è Dr. Serkan Toto, di Kantan Games, convinto invece che Nintendo rilascerà Switch Pro nel corso del 2021. L’analista aveva fatto una previsione simile circa un anno fa, dichiarandosi assolutamente certo che Switch Pro sarebbe uscita nel corso del 2020, cosa che poi – come sappiamo – non è avvenuta. Nelle sue convinzioni, la nuova macchina Nintendo avrebbe offerto una potenza di calcolo sufficiente per gestire il gaming in 4K, cartucce più capienti, e sarebbe stata proposta sul mercato a un prezzo di circa 400 dollari. La sua idea era che Nintendo volesse contrastare con la sua nuova console il lancio di PS5 e Xbox Series X. Naturalmente al momento di fare queste previsioni non poteva sapere che il 2020 sarebbe stato un anno molto diverso da quanto un po’ tutti potessimo aspettarci. Ad oggi, Nintendo non ha avuto effettivamente bisogno di contrastare nulla, in quanto sia PS5 che Xbox Series continuano a incontrare enormi difficoltà produttive.
Serkan Toto è d’accordo comunque sul fatto che Switch sarà la console più venduta dell’anno.

E dello stesso parere è anche Piers Harding-Roll, analista al lavoro presso Ampere Analysis. Nel corso dell’intervista rilasciata a GameIndustry ha fatto sapere che considera sensato il rilascio di una versione potenziata di Switch nel corso del 2021. In questo caso si parla proprio di numeri: nella fattispecie, secondo l’analista Switch venderà nel corso dell’anno circa 24 milioni di unità, mentre PS5 e Xbox Series X/S arriveranno a un totale combinato di 25 milioni, non è chiaro in quali proporzioni.

The Legend of Zelda - Switch 20212021 e ricorrenze

È ovvio che Nintendo non potrà restarsene a guardare, e nel 2021 vedremo una serie di ricorrenze che con ogni probabilità la compagnia cercherà di sfruttare al meglio. Ricordiamo infatti che quest’anno cade il trentacinquestimo anniversario di The Legend of Zelda e Metroid, e il venticinquesimo anniversario di Pokémon. È probabilissimo che vedremo il rilascio di qualche vecchio classico appartenente a queste IP, magari in forma di versione rimasterizzata, magari come remake vero e proprio. Sappiamo ad esempio che sono in tanti a chiedere una versione di Zelda Skyward Sword riadattata per controlli tradizionali, il che comporterebbe un lavoro di profondo rifacimento delle meccaniche e del sistema di combattimento. Da un po’ di tempo a questa parte si parla anche di un’edizione rimasterizzata di Metroid Prime Trilogy in alta definizione, e ovviamente c’è sempre l’incognita Metroid Prime 4, in lavorazione da un pezzo, ma di cui non si sa assolutamente nulla. Non dubitiamo comunque che Nintendo sia riuscita a mantenere il segreto su una serie di progetti che verranno svelati nel corso dell’anno, e che ci auguriamo possano rendere giustizia ad alcuni dei suoi franchise più amati di sempre.