Lo sviluppatore indipendente Firesprite ha da poco annunciato The Persistence, un titolo esclusivo per PlayStation 4 e PSVR. E’ un horror ad ambientazione sci-fi dove le mappe vengono generate in maniera procedurale per garantire varietà. Le sessioni dovrebbero dunque essere sempre diverse, il che è un bene se le variabili sono molteplici.
A detta degli sviluppatori The Persistence dà parecchio peso all’elemento stealth. Dovremo nasconderci ed evitare di essere visti da dei cosi brutti. Utilizziamo il termine “cosi” perché, da quanto visto finora, i modelli poligonali non sono la cosa più impressionante vista in mattinata e ci auguriamo fortemente che il design possa migliorare prima del lancio.

Ma diamo qualche informazione più concreta.
The Persistence è il nome dell’astronave su cui si trova il protagonista, l’anno è il 2521. Ci ritroveremo in un punto dello spazio dove una stella sta collassando su se stessa, a ben 17.000 anni luce dalla Terra. Esatto, over 9000.
Un esperimento andato terribilmente male ha portato ad orribili mutazioni su buona parte dell’equipaggio. Sfortunatamente, mentre con la nostra nave veniamo risucchiati dalla forza di gravità della stella, il computer di bordo, IRIS, sveglierà uno per volta i membri dell’equipaggio. Ovviamente noi dovremo fare il possibile per sopravvivere.

Ci sarà una specie di perma-death, nel senso che morendo controlleremo un nuovo personaggio, risvegliato sempre da IRIS. La mappa della nave sarà diversa, dunque bisognerà adattarsi alle nuove condizioni.
L’obiettivo sarà raggiungere la sala motori per riuscire a mettere in salvo la nave.