Ubisoft ha finalmente deciso di esprimersi in merito alla tanto discussa mod disponibile sulla versione PC Windows di Watch Dogs, che di fatto non modifica assolutamente nulla, ma si limita piuttosto a sbloccare alcuni asset e modelli già presenti all’interno del gioco, e semplicemente “nascosti” da parte dell’azienda.
I risultati ottenuti dalla mod sono nettamente superiori, dal punto di vista grafico, rispetto a quanto visto nella versione finale del gioco, che in questo caso diviene identica a quanto mostrato da Ubisoft durante la prima presentazione del titolo.
Numerose questioni si sono sollevate tra gli appassionati, che giustamente si sono chiesti per quale motivo Ubisoft non abbia semplicemente reso disponibili gli asset originali del gioco, costringendo gli utenti PC ad utilizzare i modelli, le texture e il post processing della versione console di Watch Dogs.

Attraverso un post sul proprio blog ufficiale, Ubisoft dichiara oggi che tale scelta è stata presa in quanto i vecchi modelli potrebbero peggiorare l’esperienza di gioco, essere troppo esosi in termini di requisiti hardware, e addirittura rendere il gioco instabile.

Tali dichiarazioni arrivano dopo innumerevoli test già effettuati dalla community PC che segue il caso Watch Dogs, e che conferma come il gioco sia fluido come o più della versione finale del software (di per sé ottimizzata in maniera assolutamente ridicola), e che non ci sia stato al momento alcun caso di instabilità, né si sono notati requisiti hardware più elevati rispetto a quelli già esorbitanti richiesti in via ufficiale dal software.

Ubisoft continua dichiarando che l’impegno dell’azienda è volto a ottenere il massimo da qualsiasi piattaforma su cui il software viene sviluppato, PC incluso, e che è molto offensivo da parte della community ritenere che la compagnia abbia potuto effettuare un downgrade in cattiva fede.

Essenzialmente dunque Ubisoft è amica nostra, il gioco è bello, e noi siamo tutti pazzi. Ok?