La società di ricerca NPD ha appena comunicato i risultati commerciali per software e hardware nel mercato statunitense, con riferimento al mese di aprile 2014. La console più venduta risulta PlayStation 4, anche se Sony non ha voluto dichiarare quante unità siano state distribuite. Seconda posizione per Xbox One, che totalizza 115.000 pezzi, seguita da Xbox 360 con 71.000 unità.
L’analista Liam Callahan riporta inoltre che le vendite di PS4 e Xbox One nei primi sei mesi di commercializzazione hanno fatto registrare numeri più che doppi rispetto ai primi sei mesi di PS3 e Xbox 360, segnalando come il mercato sia ancora florido negli USA.
Sotto la spinta delle nuove macchine, le vendite hardware sono aumentate del 120% rispetto ad aprile dello scorso anno.

Passando al software si registrano invece vendite ottime su Xbox One, con un rapporto medio di 3 giochi venduti per console. Nel mese di aprile sono stati venduti 447.000 giochi per Xbox One, contro 2,2 milioni per Xbox 360. Tuttavia, fino a questo momento il titolo di nuova generazione che abbia piazzato più copie in assoluto è Infamous: Second Son, per PS4.
Questa la classifica completa del software:

1. Titanfall (PC, Xbox 360, Xbox One)
2. Call of Duty: Ghosts (PC, PS3, PS4, Wii U, Xbox 360, Xbox One)
3. NBA 2K14 (PC, PS3, PS4, Xbox 360, Xbox One)
4. Minecraft (Xbox 360)
5. Lego: The Hobbit (3DS, PS3, PS4, Wii U, Vita, Xbox 360, Xbox One)
6. The Lego Movie Videogame (3DS, PS3, PS4, Wii U, Vita, Xbox 360, Xbox One)
7. Lego Marvel Super Heroes (3DS, DS, PC, PS3, PS4, Wii U, Vita, Xbox 360, Xbox One)
8. The Amazing Spider-Man 2 (3DS, PS3, PS4, Wii U, Xbox 360)
9. Grand Theft Auto 5 (PS3, Xbox 360)
10. Assassin’s Creed 4: Black Flag (PC, PS3, PS4, Wii U, Xbox 360, Xbox One)

Da notare come tre titoli della top 10 facciano parte del franchise LEGO, che si dimostra in ottima salute.
Non è stato rilasciato alcun dato ufficiale riguardo Wii U, salvo il fatto che il software stia vendendo “relativamente bene”.
Silenzio anche per quanto riguarda le console portatili.
Tutti i dati riferiti tengono conto esclusivamente del mercato retail.