La situazione Metro: Exodus, di cui vi abbiamo parlato nei giorni scorsi, sta degenerando a vista d’occhio. Il tutto è partito con le polemiche per l’implementazione di Denuvo, è continuato con l’aumento di prezzo fuori dagli Stati Uniti ed è culminato nella rabbia degli utenti a causa dell’esclusività temporale del gioco su Epic Games Store. Ora si passa direttamente agli sviluppatori che insultano e minacciano gli utenti decisi a non acquistare il gioco. Dalla padella alla brace.

Uno sviluppatore di 4A Games, un certo Scynet, ha infatti ventilato la propria frustrazione su gameru.net scagliandosi sui giocatori PC. Vi proponiamo di seguito la traduzione di ciò che dichiarato sul forum russo.

“La reazione di una certa categoria di giocatori (pirati, torrentari e roba simile) è difficilmente accettabile. Sembra che non avessero voglia di giocare a Metro Exodus e stessero aspettando una scusa per spalarci su del letame. In verità noi sviluppatori abbiamo per anni fatto del nostro meglio realizzando qualcosa di speciale, eppure un certo numero di giocatori non ritiene tale lavoro meritevole neanche del paio di minuti che servono ad installare il launcher di Epic.

Naturalmente è una loro libera scelta ma allora cosa gli frega di Metro Exodus? Chiaramente non sono interessati. Posso solo dire che questa gente non è nostra fan, il nostro lavoro non li attira e a me non importa niente della loro opinione. A che serve ascoltare cos’hanno da dire? Ma ehi, analizziamo meglio la situazione. C’è chi pensa che spalando cacca sui vecchi Metro si rende il mondo un posto migliore per gli sviluppatori avidi. A ciò rispondo che se i giocatori PC continueranno a boicottare Metro Exodus il prossimo eventuale capitolo non arriverà su PC.

metro exodus

Metro Exodus sembra poter contare su sviluppatori decisamente ignoranti

Meglio o peggio che sia, sarete voi a deciderlo. Personalmente mi dispiace per i veri appassionati, sul serio. Ma la mia opinione e quella dei miei colleghi non cambierà. So per certo che chiunque parli male su internet del nostro lavoro è incapace di realizzarne anche solo una frazione, e spero vivamente di poter ripetere l’opera con un altro titolo.”

Il pezzo continua poi con ulteriori ostentazioni di finta sicurezza e frecciatine al pubblico “mai contento” che passa la sua vita a criticare il lavoro altrui. Avete capito l’antifona. Piuttosto mi chiedo se sentite anche voi la puzza di Soderlund e Battlefield V. Noi la avvertiamo distintamente. Si tratta dell’ennesimo sviluppatore delicato che non sa accettare le critiche e ritiene di potersi rivolgere in toni sprezzanti a chi gli dà da mangiare.

A me questa roba fa girare le palle non poco e per più di un motivo. Vediamo dunque di rispondergli a tono. Prima di tutto è stupido categorizzare la moltitudine di voci arrabbiate per Metro Exodus come pirati, dal momento che le recensioni negative su Steam dimostrano proprio l’esatto contrario, ovvero che abbiano comprato regolarmente i tuoi giochi. Secondo: credi davvero che il problema sia semplicemente installare un launcher o piuttosto l’incredibile povertà di strumenti utili al consumatore nel negozio scelto dal tuo publisher? Oppure che so, l’aver forzato Denuvo, aumentato il prezzo, ritirato il prodotto all’ultimo secondo da Steam senza preavviso? Non di certo, naturalmente.

metro exodus

In base alla ricezione di Metro Exodus su PC un prossimo capitolo potrebbe divenire esclusiva console

Dici poi di non essere interessato alle opinioni negative e solo a quelle positive? Che novità. Ecco perché hai scelto il Tencent… ehm Epic Games Store, dove nessuno è autorizzato a lasciare commenti/recensioni di alcun tipo. Ed ecco anche l’ennesima dimostrazione di come l’idea di un sistema di recensioni opzionale (attivo solo sotto approvazione dello sviluppatore, come proposto dal signor Sweeney di Epic) sia a dir poco risibile. Censuriamo i pareri scomodi, non diamo la possibilità di lasciare review se non abbiamo fiducia nel nostro prodotto. Più pro-consumatore di così!

Ma veniamo alla minaccia. Pensi davvero di poter placare le acque sfidando la community PC? Se non altro queste dichiarazioni idiote peggioreranno di molto la situazione esacerbando ancora di più gli animi di chi prima non era già ben disposto verso il tuo Metro Exodus. Non imparate mai, voi sviluppatori dal sentimento ferito facile. In certi frangenti è meglio fare un passo indietro e scusarsi, come avrebbe dovuto fare quel pirla di Soderlund per salvare Battlefield V dal disastro.

E invece via di attacchi ai giocatori PC, coloro i quali hanno supportato Metro fin dall’inizio e ne hanno reso possibile l’approdo su console. Senza le banconote di questi pirati criticoni probabilmente oggi saresti disoccupato, caro Scynet. Ti direi di ritrattare e scusarti a nome del tuo team ma è troppo tardi. Goditi il tuo 50/60% in meno di vendite su PC, se non peggio. Te lo sei meritato.